Cuore testardo

25 Giu

Più riguardo a Cuore testardo

Riccardo denuncia un episodio di bullismo a cui ha assistito a scuola ed entra per poco nel campo di azione degli amici del bullo punito. Da più tempo invece è forse nel campo visivo di un gruppo di ragazzi che si distinguono dagli altri per il modo in cui vestono, per l’atteggiamento di fratellanza e affetto che dimostrano tra di loro, per il linguaggio che usano. Avvicinato da due di loro all’uscita della scuola, entra quasi naturalmente a far parte del loro gruppo che si ritrova periodicamente alla Casetta, che ha riti di iniziazione dove ci si racconta, che parla di sogni e felicità, che viene convocato la domenica mattina in un paese vicino dal Maestro, che tutti chiamano Papà. Una setta, insomma. Un gruppo di ragazzi che cambia il proprio nome, che vive quasi in simbiosi, che gioca tutto all’interno del gruppo, compresi i segreti da occultare. Sarà proprio un incidente su cui tutti si impongono di tacere a far aprire gli occhi a Riccardo, puntando sull’importanza della verità e sul comportarsi come pensa e non come qualcun altro gli impone.

A proposito del medesimo argomento, leggete Troppa fortuna di Hélène Vignal (Camelopardus), dove il tutto è visto attraverso gli occhi della protagonista, i cui genitori fanno parte di una setta (l’autrice, nella sua capacità di non giudizio, non esplicita di che tipo. Il suo obiettivo è riportare al lettore quella realtà vista da una bambina).

Nicola Cinquetti, Cuore testardo, San Paolo 2013, 153 p., euro 14

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: