Le nuove avventure di Lester e Bob

2 Lug

le nuove avventure di Lester e BobConosciamo Lester e Bob dal precedente Le avventure di Lester e Bob e ci ritroviamo davanti alle pagine di questo nuovo libro a ridere come matti e a guardare di sottecchi per indovinare cosa Lester combinerà di nuovo. I due amici sono tanto diversi quanto a loro modo affiatati: Lester è un’oca, un papero, insomma un pennuto palmipede, Bob un orso; Lester è sempre pronto, sempre aggiornato, sempre sorridente (con un po’ di malizia buona), Bob è sornione, lento e pure un po’ tonto; Lester ha il piglio e il comando del leader, Bob è il gregario che arranca, segue, applaude felice.  Lester pianifica, manda avanti il compare e comunque finisce talvolta nei guai. Bob fa le torte e Lester le assaggia, travestito, di nascosto o su invito diretto. Lester sa quanto è importante un amico (e quanto può essere utile); Bob sa quanto è importante un amico (e quanto può essere rinfrancante la sua presenza).

Insomma, un duo tutto da osservare e da ridere nelle loro brevissime avventure quotidiane – ogni libro ne conta diverse, scritte in stampatello, veloci, a volte assurde, sempre sorprendenti: la faccia tosta e l’ingenuo accompagnano a meraviglia il loro autore, che fa del poco un tanto, che da un episodio minimo trae una storia, che gioca a rivoltare la frittata, a suggerire nelle immagini oltre il testo.

Olle Könnecke, Le nuove avventure di Lester e Bob (trad. di Alessandra Petrelli), Beisler 2016, 77 p., euro 13,95

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: