Tag Archives: Russia

In viaggio con lo zar

9 Gen

La collana Libri corsari di Solferino si rivela ancora una volta di giusta misura per catturare il lettore nell’avventura, grazie al formato illustrato, alla scelta del romanzo breve, a una grande avventura che si presta molto bene ad essere letta ad alta voce. Pierdomenico Baccalario infatti ci mette dentro la giusta cadenza ritmata della narrazione orale e fa venir voglia davvero di farla suonare a voce alta, la storia del viaggio di Jakov Jurovsky e del giovane zar Nicola.

Siamo in Russia, nel maggio del 1891 e Jakov è un ragazzo cresciuto lontano dala sua città d’origine, insieme ai nomadi e al signor Potocki, per cui caccia preziose pellicce e che è quel di più vicino a un padre abbia mai avuto. L’abilità di Potocki e la sua conoscenza del territorio fa sì che l’uomo venga scelto per accompagnare da Vladivostok verso San Pietroburgo lo zar Nicola, in segreto, seguendo rotte che possano tenerlo lontano da chi sta complottando per ucciderlo. Il cacciatore accetta a patto di portarsi dietro il ragazzo e così comincia l’avventura a tre, l’addomesticamento, i guai. Toccherà a Jacov portare in salvo lo zar riconoscente; toccherà a lui, quasi trent’anni dopo, portare a compimento la tragica profezia di uno sciamano.

Come negli altri volumi, un’appendice di approfondimento e alcune pagine (qui di Guido Sgardoli) che dicono come gli elementi inventati dall’autore si innestino sulla storia vera e come le rivoluzioni tornino, ripresentino il conto, siano molto diverse. Tra i momenti migliori della storia, le parti in cui si descrive il rapporto tra Jacov e Potocki, gli insegnamenti, le parole importanti, i modi di fare che rimangono incisi anche nei modi di fare e di essere del ragazzo.

Pierdomenico Baccalario – ill. Rosalia Radosti, In viaggio con lo zar, Solferino 2018, 87 p., euro 10

Annunci

Nel bosco della Baba Jaga

27 Nov

Ottavo titolo della collana Le immagini della Fantasia, frutto della collaborazione tra la casa editrice Panini e la Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’infanzia di Sàrmede che quest’anno festeggia 30 anni, ecco un volume dedicato alla Russia con nove fiabe tipiche riprese da Luigi Dal Cin e illustrate evocativamente da alcuni illustratori italiani e stranieri. Alcune fiabe sonopiù conosciute – come “Il pesciolino d’oro” o “La principessa ranocchia” – altre da scoprire e far scoprire; sono però ancora una volta forse più le illustrazioni a colpire l’immaginario, soprattutto perché in poche pagine si offre esempio di come linterpretazione di un’artista possa lavorare in modo diverso, quasi i ragazzi – sfogliando il libro – potessero trovarsi davanti aun piccolo catalogo di diversi tratti, diversi stili.

La colorata Baba Jaga di David Pintor che porta a spasso al guinzaglio la sua casa che marcia su due zampe di gallina in copertina apre il “catalogo” che continua con Facchinetti, Perrin, Castagnoli (a cosa pensa il suo soldato dall’occhio curioso?), Monserrat, Poliakova (uno splendido gallo da dizionario illustrato d’antan), Wilkon, Kostyukevich. Tra tutti, l’orso di Valerio Vidali è semplicemente essenziale, lussuoso, magico.

Il sito della mostra di Sarmede.

Luigi Dal Cin – illustrazioni di David Pintor, Fabio Facchinetti, Clotilde Perrin, Anna Castagnoli, Pep Montserrat, Sacha Poliakova, Valerio Vidali, Jozef Wilkon, Artem Kostyukevich, Nel bosco della Baba Jaga. Fiabe dalla Russia (progetto a cura di Monica Monachesi), Panini 2012, 48 p., euro 14.