Tag Archives: Quodlibet

Fiabe a fumetti

24 Apr

Complice probabilmente il Premio Hans Christian Andersen ricevuto lo scorso anno, ecco in italiano diverse pubblicazioni dell’autrice tedesca, ripubblicazioni (come ad esempio la serie dedicata a Carletto, un tempo Emme, ora Gribaudo) o novità come questa raccolta di fiabe che presenta otto titoli dei fratelli Grimm in una versione a fumetti, sintetica quando puntuale ed efficace. Alcuni titoli sono meno conosciuti e sarà quindi l’occasione per scoprire “Madama Holle”, “Jorinda e Joringhel” oppure “La fortuna di Hans” qui accanto a titoli come Cappuccetto, Raperonzolo…

A contraddistinguere l’interpretazione una certa impertinenza allegra che non toglie certo il fascino né distoglie dal racconto, ma che regala principesse stolte che corrono al riparo piene di punture di porcospino, principi in mutande, cappuccetti con ridicoli cappelli a forma di fragola, o ancora il principe di Raperonzolo che non perde tempo passando dalla scalata della treccia al letto col risultato che anni dopo si scopre padre di due gemelli. La nonna di Cappuccetto vive in una caravan, il lupo ha un trench da far invidia al tenente Colombo e il lettore è chiamato a tenere gli occhi ben aperti anche sulla cornice narrativa che lega le storie: chi è l’amabile anziana che legge il libro di fiabe, immagine che si trova tra una storia e l’altra, attorniata da un numero sempre maggiore di animali in ascolto? Sorpresa!

Il blog dell’autrice.

Rotraut Susanne Berner, Fiabe a fumetti (trad. di Marcella Majnoni), Quodlibet/Ottimomassimo 2017, 56 p., euro 17,50 

Che figura!

24 Mag

che figuraInseriamo questo libro sia tra i consigli di lettura che tra i “ferri del mestiere” perché sicuramente potranno farne buon uso gli insegnanti, così come bibliotecari e promotori, che insieme ai lettori amano giocare con le parole, con la lingua e divertirsi. Il divertimento aiuta anche a far passare concetti che possono non essere sempre facili alla prima occhiata, come ad esempio la distinzione tra le diverse figure retoriche.

Di questo infatti si tratta: una galleria dove trovano posto trenta figure retoriche differenti, di cui si offre un ritratto non solo in forma di spiegazione corredata da esempio, ma anche disegnando i volti, le smorfie e le pose tipiche di Mama Bisticcio, del prof. Palindromo, della principessa Similitudine, di Lady Eufemismo, del signor Cleuasmo e via così.

Un modo originale per farsi un’idea, per provare a trovare altri esempi oltre quelli forniti, per indagare anche quelle figure retoriche dal nome già difficile e che magari rimangono un po’ ai margini rispetto alle più conosciute.

Il sito dell’autrice, che fa parte di Studio Arturo. Il volume è realizzato in collaborazione con la libreria Ottimomassimo.

Cecilia Campironi, Che figura!, Quodlibet 2016, 64 p., euro 14,50