Tag Archives: Pinin Carpi

Il papà pittore

23 Ott

La serie bianca del Battello a Vapore, con le sue storie in stampatello adatte ai primi lettori, si fa grande, cresce di formato e si presenta in forma di albo con copertina cartonata, inaugurando la sua nuova faccia con un testo di Pinin Carpi illustrato da Desideria Guicciardini. Si può seguire la storia inseguendo un cane che a sua volta corre dietro a un cappello, e incontrare così una bambina che, contenta del vento, scivola sulla spiaggia dalla finestra di casa e lì si mette a fare un mercatino di cose trovate (sugheri e conchiglie e meduse e stelle marine), mentre il suo papà dipinge il mare.

Il papà della storia è Henri Matisse, al cui quadro Finestra aperta (che appartiene alla collezione parigina Bernheim-Jeune, una di quelle violate e depredate dai nazisti tra il 1940 e il 1941, come ha ben raccontato Hector Feliciano nel suo Musée disparu) Carpi si è ispirato per scrivere la storia. Si sente il vento, guardando quel quadro, si sentono gli spruzzi del mare e le barche che beccheggiano. Esattamente come si sente addosso la luce che entra da un’altra finestra aperta, quella ritratta in Interieur au phonographe del 1934 (che vi potete gustare perché è appeso in mostra permanente a Torino, alla Pinacoteca Agnelli) e si sentono anche le voci e gli odori del mercato dei fiori di Nizza, che sta proprio lì sotto.

Il sito dell’illustratrice. E qui il sito del Museo Matisse sulla collina di Cimiez, a Nizza, dove potete fare un picnic sotto gli ulivi del parco e pensare alla faccia della bambina della storia, che forse somiglia un poco al ritratto dei nipotini che il celebre pittore fece, con l’aiuto di una canna da pesca, sul soffitto della sua camera da letto-atelier all’Hotel Régina nel 1950.

Pinin Carpi – ill. di Desideria Guicciardini, Il papà pittore, Piemme junior 2012, 32 p., 12 euro

Nello stesso formato, nella stessa collana, anche Faccia da mostro, di Loredana Frescura, illustrazioni di Sara Not, dialogo di un bimbo che ha scelto la sua mamma (sempre 32 pagine, sempre 12 euro, ma che ci ha assai meno convinto come storia e come illustrazioni).

Annunci

L’arte per i bambini

6 Mag

Negli anni Settanta Vallardi pubblicò la collana L’arte per i bambini ideata da Pinin Carpi. Utilizzando quadri di celebri pittori, Carpi intendeva raccontare delle storie che si adattassero alle immagini, senza nozionismo, dove non contasse il nome o la storia del pittore, ma  che piuttosto rendessero vivi i luoghi, i personaggi, gli oggetti, i paesaggi che l’artista aveva immaginato e creato. Definita da Roberto Denti come “una delle opere più importanti della seconda metà del XX secolo nel campo della letteratura per l’infanzia”, viene ora riproposta da Piemme. Il primo volume pubblicato, La notte stellata, porta il lettore a spasso attraverso l’opera di Van Gogh. Il prossimo sarà Il ponte del Paradiso, su Canaletto. La nuova edizione presenta anche alcune notizie sul pittore e un ritratto finale (sempre di Denti) in cui si parla di Pinin Carpi, della sua attività, della magia del suo narrare.

Pinin Carpi, La notte stellata, Piemme junior, 2008, 37 p., 12 euro