Tag Archives: piante

Per un pugno di ghiande

5 Set

Gli alieni sono tra noi. Non omini verdi giunti sulla Terra da lontane galassie. Ma animali e piante allontanati dal luogo in cui vivono naturalmente e trasportati per il mondo da noi esseri umani. Questi organismi sono chiamati da biologi e naturalisti specie aliene invasive: aliene perché “sono un po’ dei marziani per le aree dove vengono rilasciati”. Il rilascio di queste specie può diventare una vera e propria invasione a danno delle specie che hanno sempre vissuto in quelle aree. Il risultato: l’alterazione del delicato equilibrio dell’ecosistema e la distruzione della ricchezza del patrimonio naturale.

Le specie aliene invasive sono le protagoniste di Per un pugno di ghiande scritto dallo zoologo Papik (Piero) Genovesi – massimo esperto italiano di specie aliene invasive dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale – e illustrato da Sandro Natalini. In queste pagine, le specie aliene diventano una “banda di malfattori” che combinano un sacco di guai. Subdoli furfanti che bullizzano le specie autoctone. Il testo scorrevole, mai didascalico, è accompagnato dalle illustrazioni rigorose, caratterizzate da uno stile riconoscibile e da un pizzico di ironia. Sfogliando il libro incontreremo, in ordine di pericolosità, “una sporca ventina” di “astuti furfanti”. Ad ognuno sono dedicate quattro pagine: una snella scheda con le caratteristiche principali della specie (per esempio grado di pericolosità,  origine, dimensioni e cibo preferito) è seguita dalla storia dell’invasione, dei danni arrecati e dell’eventuale lotta intrapresa dall’uomo. Faremo, per esempio, la conoscenza della vespa velutina che a inizio anni 2000 volò dalla Cina meridionale in Europa chiusa in un carico di vasellame, dell’elegante giacinto d’acqua che grazie a Napoleone lasciò il Rio delle Amazzoni per i laghi e fiumi africani e del castoro canadese che fu portato nel 1946 in Argentina per la sua preziosa pelliccia. Seguono una serie di approfondimenti, ognuno su una doppia pagina: come gli invasori attaccano la biodiversità? In che modo riescono a spostarsi da un capo all’altro del mondo? Quali sono gli alieni in Italia? E tutti gli alieni sono cattivi?

Chiude il libro l’esortazione a non tirarsi indietro nella lotta contro le specie aliene invasive. Noi possiamo fare molto perché siamo noi i responsabili di questa minaccia: in modo volontario o occasionale, trasportiamo specie in aree diverse da quelle di origine. Abbiamo una possibilità di vincere la battaglia solo se adottiamo comportamenti consapevoli capaci di limitare l’introduzione e la diffusione di nuove specie.

Segnaliamo il progetto europeo Life ASAP. Fermiamo le specie aliene invasive coordinato da Genovesi: la lotta alle specie aliene è reale e noi tutti possiamo prenderne parte. Il progetto vuole ridurre l’introduzione delle specie aliene sul territorio italiano coinvolgendo i cittadini.

Papik Genovesi – Sandro Natalini, Per un pugno di ghiande. Le specie invasive che assaltano la terra, Editoriale scienza 2018, p. 112 + poster, euro 14,90

Annunci

Vagabonde

5 Mag

Vagabonde Libro che fin dal titolo è un invito all’avventura. Vaga-bonde, piccola guida pratica per esploratori botanici, si rivolge ai bambini con suggestioni tra scienza e storia, con l’interesse per la conoscenza a fare da filo conduttore.

L’albo si propone di indagare le piante pioniere, comunemente definite “erbacce” che crescono ai margini degli ambienti urbani, insinuandosi, poco apprezzate, tra crepe e fessure, anche in luoghi poco ospitali. Ognuna è presentata da una tavola con il nome scientifico di appartenenza e ne sono indagate caratteristiche, comportamento e alcune curiosità storiche, mitologiche, aneddotiche o culinarie. Per ciascuna è sottolineato un aspetto nobilitante o curioso, con il vantaggio di rendere tutta l’opera affascinante, non un semplice elenco ma un insieme di spunti che aprono la riflessione a posteriori sui concetti di bello, utile, banale, scontato, imprevedibile.

L’invito rivolto ai bambini è di attrezzarsi per vivere un’autentica avventura da esploratori in città per cogliere aspetti insoliti della natura proprio lì dove sono meno evidenti. Per conoscere, scoprire e magari classificare in un erbario piante che tutti i giorni vediamo, piante non nobili e dalla storia curiosa, che non troveremo in un negozio di fiori, ma per strada, a ridosso di un muro.

Il libro fa parte della collana PiNo, Piccoli Naturalisti Osservatori, e segue l’apprezzato Sei zampe e poco più, scritto e illustrato da Geena Forrest, edito lo scorso anno.

Marianna Merisi, Vagabonde. Una guida pratica per piccoli esploratori botanici, Topipittori 2017, 32 p., euro 14

Il mondo segreto delle piante

3 Nov

mondo segretoUn libro scientifico con un’introduzione  poetica che ci invita a guardare il mondo con occhi diversi, più attenti e curiosi. Che ci sprona ad abbandonare la visione antropocentrica e a confrontarci con i vegetali, solo all’apparenza esseri immobili e privi di interesse. Il loro mondo segreto è invece tutto da scoprire, in un catalogo di domande che organizzano i capitoli del libro e che vanno dalla nascita delle piante al loro ruolo nella catena alimentare, dalla crescita all’adattamento nell’ambiente esterno.

Un capitolo è dedicato alla “comunicazione”, cioè ai meccanismi d’interazione tra piante e insetti, un altro (in conclusione) alla loro morte. Sotto molti aspetti, anche i vegetali ci somigliano. E sebbene non sia facile identificarsi con un seme, è altrettanto vero che le piante accompagnano la nostra vita in funzioni fondamentali quali la respirazione e sono indispensabili per il nostro nutrimento.

Il testo si presenta chiaro e semplice, anche nel trattare gli argomenti con autentico rigore scientifico.

Le illustrazioni di Cécile Gambini, come gli antichi disegni di Linneo citati ad inizio volume, sono indispensabili per rendere l’argomento accattivante. Ci riescono a meraviglia, mixando fotografie tratte dal mondo vegetale che ritraggono alberi, fiori e insetti catturati nel loro habitat e tavole esplicative del testo scritto. Qui le piante sono proposte in sezione, ne è indagato un particolare, si mostra il loro interno, il “cosa c’è sotto”. Le immagini alternano colori pieni e vivaci, monocromi, bianco e nero; il tratto è deciso e definito, il risultato ottimo.

In conclusione, il sottotitolo del libro “tutto quello che avresti sempre voluto sapere sui vegetali” non tradisce le aspettative. Anzi, ha il merito di ampliare gli orizzonti dei giovani lettori, che avranno la possibilità di scoprire il fascino della botanica, argomento a torto considerato noioso. Provare per credere.

Jeanne Failevic, Véronique Pellissier, ill. di Cécile Gambini, Il mondo segreto delle piante: tutto quello che avresti sempre voluto sapere sui vegetali (trad. Eugenio Melotti), Editoriale Scienza, 2014, 94, euro 18,90