Tag Archives: Nord-Sud

Perché non fiorisci?

7 Feb

perche-non-fiorisciChe divertente questo albo che, grazie all’illustrazione in sezione, permette di vedere contemporaneamente quel che succede sopra e sotto terra e quindi al lettore di dare una doppia e diversa interpretazione di quanto dice l’orsetto. Rivolgendosi direttamente al lettore l’orso infatti ammette di non aver mai coltivato una pianta tanto strana, che non vuole fiorire manco se le si offre la cioccolata calda o le si fa uno schema alla lavagna su come aprire i boccioli. Il lettore vede che in realtà la pianta verde è il ciuffo di una carota, la quale si allunga arancione e cicciona nella tana dei conigli e ben presto ne riempie anche le pance. Allora la parte rimasta, rosicchiata e sfrangiata proprio come la corolla di un fiore, salta fuori dalla terra e… meraviglia!

Un albo da leggere insieme, per condividere la doppia interpretazione e giocare sulla complicità di chi sa e quindi si gode ancor di più tutti gli sforzi dell’orso giardiniere!

Il blog dell’illustratrice in cui si racconta com’è nata, e dove, l’idea di questa storia.

Katarina Macurova, Perché non fiorisci? (trad. di Marinella Barigazzi), Nord-Sud 2017, 32 p., euro 13,90

Annunci

Olivia e le principesse

17 Gen

Confesso subito: ho un folle debole per Olivia che posso considerare il mio personaggio di carta preferito, forse a braccetto con Zigo Zago. Perché Olivia è eccessiva, combattiva, priva di mezze misure, passionale, sempre se stessa anche quando è difficile.

In questo nuovo albo, dalla sua corazza a righe rosse che l’accompagna nei momenti divertenti come in quelli dei pensieri profondi, la maialina disegnata da Ian Falconer si presenta al lettore in preda a una forte crisi di identità: non solo non sa più chi è, ma non vuole assolutamente uniformarsi all’aspirazione massima delle altre maialine, cioè diventare una principessa e soprattutto di rosa vestita, sia che ci presenti a una lezione di danza sia che si vada a una festa di compleanno, dove – ovviamente – lei è arrivata in marinière e ballerine modello Audrey Hepburn, con tanto di pseudoKelly rossa al braccio.

Olivia sa che le alternative sono possibili e varie (principesse indiane, cinesi, africane) e che lo stile moderno di Martha Graham le si addice di più, ma soprattutto sa che ci si può presentare alla festa di Halloween mascherata da facocero. E non, come si può pensare o come viene scritto, per farsi notare, per essere “bastian contrario” a ogni costo, ma per essere se stessa. Perché mettersi addosso del velo rosa quando si potrebbe diventare una spia in pigiama a righe, quando la parte che si preferisce della storia di Cappuccetto è il momento in cui tutti vengono divorati e soprattutto quando si aspira a un grado ben più alto tra i ranghi reali? Olivia cara, la regina Vittoria sarebbe fierissima della tua allure. Chapeau!

P.S. Quando Olivia sbuca in classe in forma di facocero la traduzione italiana le fa dire di aver fatto un effettone. Il pari francese dice: “J’ai fait mon petit effet”; mi sembra molto molto molto oliviesco!

Il sito di Olivia.

Ian Falconer, Olivia e le principesse (trad. B. Ponti), Nord-Sud 2013, 32 p., euro 13,90

L’acchiappalibri

28 Dic

Più riguardo a L'acchiappalibriNel folto del bosco, ogni sera, si accendono le luci nelle tane: prima della nanna, si leggono storie della buonanotte a casa dei gufi, degli scoiattoli, dei conigli, dei tassi, dei topolini. Chi ama le fiabe, chi le storie di magie, chi quelle di draghi o quelle di pirati. Carla invece legge la storia di una Cappuccetta con lunghe orecchie a punta, ma il suo libro improvvisamente scompare e lei fa appena in tempo a vedere una coda che sparisce oltre la finestra. I furti si ripetono in ogni casa, si svuotano gli scaffali e le librerie, si abbassano improvvisamente le pile sui comodini. Carla si organizza per resistere sveglia e scomparire il bestiolino che ruba i libri: è un piccolo esserino alato che cerca storie per non sentirsi solo. La soluzione è semplice: libri restituiti e invito a condividere la lettura!

La doppia pagina dove sono ritratte le tane illuminate coi loro lettori appassionati ricorda le immagini di Little Fox, una app canterina (sia Apple Store che Google Play), dove la canzone della notte fa da sottofondo anche a una tana illuminata e a un libro sfogliato.

Ecco il sito di Thomas Doherty.

Helen Docherty e Thomas Docherty, L’acchiappasogni (trad. di Marinella Barigazzi), Nord-Sud 2013, 32 p., euro 13,90

La guida di Charlie Joe per NON leggere

23 Set

Più riguardo a La guida di Charlie Joe per non leggereA leggere il titolo e a guardar la copertina con l’indicazione del fatto che il libro contiene venticinque consigli per non leggere, vien da pensare che sia un’operazione per strizzare l’occhio ai non-lettori, invece il testo è davvero piacevole. Racconta di Charlie Joe e del suo impegno a non leggere fin dalla scuola primaria, sotto choc perché per il suo sesto compleanno il padre gli ha regalato l’opera omnia di Mark Twain. Racconta i trucchi (primo fra tutti quello di pagare in gelati l’amico che legge al suo posto e gli racconta le trame), le convinzioni dell’accanito lettore riluttante su quanto la lettura nuoccia alla salute e le dritte su cosa scegliere se proprio dovete impegnarvi. Ma parla anche di liste di libri da leggere, di scuola, di amicizia, di insegnanti che motivano i loro allievi, di punizioni e di castighi. C’è una lunga descrizione sul perché la biblioteca può essere tua amica o tua nemica e a pagina 87 una “nota per i genitori” che di questi tempi di generazioni digitali suona proprio perfetta. Dice così: “II nostro futuro successo accademico, sociale ed economico dipende dalla possibilità di inviare sms e instant message, controllare Facebook e chiamare gli amici ogni quindici secondi. Preferibilmente mentre nello stesso momento stiamo giocando a Call of Duty. Se volete che ci concentriamo,  non toglieteci le distrazioni”.

Ecco il sito dell’autore con le videorecensioni dei giovani lettori di Charlie Joe. E il sito dell’illustratore.

Tommy Greenwald – ill. J. P. Coovert, La guida di Charlie Joe per non leggere (trad. di Andrea Carlo Cappi), Nord-Sud 2013, p. 220, euro 12

Come nascondere un leone

8 Ott

More about Come nascondere un leoneUn leone, inseguito da tutti gli abitanti della città in cui si è recato a comprarsi un cappello, si rifugia nella cuccia del cane della piccola Iris. La cuccia è ovviamente troppo angusta e, dopo averlo spazzolato e medicato, la bambina si dà da fare per cercargli nascondigli migliori in modo da poterlo tenere con sé. I giorni si susseguono, Iris gli legge ad alta voce storie di leoni e biblioteche (evidentemente Un leone in biblioteca di Knudsen, sempre Nord-Sud), insieme saltano sul letto, giocano a nascondino. Finché la mamma scopre l’animale, caccia un urlo e lui fugge, trovandosi una posizione cittadina che tanto ci ricorda il leone a Parigi di Beatrice Alemagna (Donzelli). Di lì sventa il furto dell’argenteria al Municipio e finalmente guadagna l’agognato cappello.

Il sito di Helen Stephens.

Helen Stephens, Come nascondere un leone, Nord-Sud 2012, 32 p., euro 12

Il tappeto di tigre

21 Ago

More about Il tappeto di tigreDivertente storia da leggere ad alta voce, facendo musi e smorfie e pose della tigre in questione. Anziana e affamata, vedendo un tappeto di tigre appeso tra quelli che il servo del sultano batteva, decide di sostituirsi ad esso per entrare nel palazzo reale e avere sempre cibo a volontà a disposizione. Presa dal panico perché si comincia a sospettare di quel tappeto che diventa sempre più morbido e bello e comincia pure a puzzare, la tigre manterrà un posto d’onore a palazzo salvando il sultano dall’attacco notturno di tre ladroni.

Con sultano in boxer a pois, tigre strofinata e spazzolata e lieto fine garantito.

Gerald Rose, Il tappeto di tigre (trad. di Marinella Barigazzi), Nord-Sud 2012, 32 p., euro 13

Il bacio più grande

1 Apr

Cercate un bacio, due baci tre baci, tanti baci? Ecco un divertente catalogo di baci, con delle belle illustrazioni, dove animali di tutti i tipi mettono in fila baci da acchiappare e baci colorati, baci speciali e baci da vicino, baci per il temporale, per la neve, per i lombrichi innamorati e chi più ne ha più ne metta. Da farsi leggere dopo aver scelto rigorosamente bene da chi… e poi provare tutti i baci, fino all’ultima pagina!!!

Joanna Walsh e Judi Abbot, Il bacio più grande (trad. di Marinella Barigazzi), Nord-Sud 2011, 28 p. euro 12

Il corvo e la luna

31 Gen

La matita di Pfister si sbizzarrisce a regalarci una famiglia di corvi riuniti intorno all’ultimo pulcino uscito dall’uovo: piccino, gracilino, goffo, un microbo lo definisce qualcuno. E quindi subito preso di mira. Anche quando diventa il più bravo a volare in tutto lo stormo, non basta ancora: per essere ammesso nel gruppo e poter giocare con gli altri, gli si chiede di fare un voletto fin sulla luna (gli altri corvi bugiardi sostengono di averlo fatto tutti i giorni alla sua età). Desideroso di riuscirci, guarda e riguarda la luna fino a tentare di avvicinarsi: ovviamente non ci riesce e cade sfinito a terra. Gli altri si scusano, ma una piuma d’argento rimasta a brillare tra le altre ricorda che è stato comunque quello tra tutti che è arrivato davvero più vicino alla luna.

 

Marcus Pfister, Il corvo e la luna (trad. di Luigina Battistutta), Nord-Sud 2010, 30 p., euro 14.

Furbo il Signor Volpe

11 Feb

More about Furbo, il signor Volpe

Furbo il signor Volpe  è uno dei titoli di Roald Dahl forse meno conosciuti al grande pubblico, ma in cui l’autore de Il GGG e La fabbrica di cioccolato mette come sempre sulla pagina la sua grande ironia e la sua capacità di  affacinare i lettori in una storia dove un gruppo di animali si batte contro la speculazione con le armi dell’intelligenza e dell’inventiva. Il signor Volpe e la sua famiglia rischiano di morire di fame: sono il vero flagello dei pollai dei dintorni e tre disonesti contadini hanno deciso di mettere in piazza tutte le armi disponibili (fucili, ruspe e quant’altro) per impedire loro la razzia di galline e per far apparire il Signor Volpe come un ladro approfittatore. Eppure il Signor Volpe ha in mente un piano strategico per organizzare un banchetto per volpi, donnole, tassi, conigli e talpe e soprattutto un modo per procacciarsi cibo all’infinito senza correre pericoli.

La storia approderà al cinema nei prossimi mesi col titolo di Fantastic Mr. Fox – Una volpe troppo furba, un film di animazione diretto da Wes Anderson e animato coi pupazzi di plastilina. Questo è il sito del film. Questo invece il trailer:

Roald Dahl – ill. Quentin Blake, Furbo il Signor Volpe (trad. di Nina Ottogigli), Nord-Sud 2007, 87 p., euro 7.

L’edizione 2009 con le immagini del film, sempre Nord-Sud edizioni, costa euro 9,80. Potete visitare anche  il rinnovato sito di Roald Dahl, il sito del museo a lui dedicato e il sito del “suo” illustratore Quentin Blake.

Pippi Calzelunghe

19 Nov

pippi_childLauren Child ha vinto per le sue illustrazioni numerosi premi, tra cui la Kate Greenaway Medal nel 2000. Nel centenario della nascita, la casa editrice Nord-Sud propone il testo di maggior successo di Astrid Lindgren in una versione corredata proprio dalle originali illustrazioni a collage di questa artista. Il mondo di Pippi, già magico di per sé, ottiene così un supplemento di poesia che lo rende ancora più apptibile, per chi non lo conosce e di certo anche per chi lo ha già apprezzato. Rilegato con copertina rigida.

Questo è il sito ufficiale di Lauren Child: divertitevi con l’autrice (e il film sulla sua vita), con i suoi personaggi e con le attività proposte: lo sapevate che Charlie e Lola – i protagonisti di Mai e poi mai mangerò i pomodori – sono anche in versione cartone animato?

Astrid Lindgren – Lauren Child, Pippi Calzelunghe, Nord-Sud 2008, 212 p., euro 22.