Tag Archives: nati per leggere

Cari genitori… per leggere il mondo

26 Nov

cari-genitori-benvenuti-in-biblioteca-579424In questi ultimi due mesi di incontri di formazione con insegnanti, educatori e genitori, mi hanno accompagnata due libri che sono strumenti essenziali per chi si occupa di infanzia – in modo particolare di prima infanzia, di libri e di lettura. Li pubblica entrambi l’Editrice Bibliografica e ben si accordano come proposte per un percorso di lettura per gli adulti che vogliono avere spunti. Malgaroli e Bazzoli, forti della loro esperienza di bibliotecari e in modo particolare nell’ambito del progetto Nati per Leggere, invitano direttamente i genitori a varcare la soglia della biblioteca e condensano nel loro saggio, in una forma informale e colloquiale che ben si presta a chi ha un primo approccio verso questo ambito, tutte le informazioni e i consigli per cominciare un percorso di lettura fin dalla nascita: i libri da proporre, le modalità, i benefici scientifici della lettura sullo sviluppo dei piccoli, per un programma da attuare a casa con il supporto delle collezioni della biblioteca.

Francesca Romana Grasso fa invece una summa del suo lavoro degli ultimi primi-libri-per-leggere-il-mondo-579449anni che molti hanno potuto apprezzare in formazioni o seguendola on line su Edufrog. Il punto di vista della pedagogista è molto interessante perché analizza le proposte del mercato editoriale per la prima infanzia in rapporto a quelli che sono davvero i bisogni dei bambini fino a sei anni di età, in base alle loro capacità e potenzialità cognitive e motorie, facendo riferimento a teorie e figure di peso che negli anni hanno parlato di educazione attiva.

Educare al pensiero ecologicoAccanto a questi testi potete aggiungere quello di Tiziana Rosa Bruno, uscito per la collana “I topi saggi” di Topipittori, e dedicato al pensiero ecologico: in un momento in cui le tamtiche della sostenibilità ambientale sono tanto sentite, è importante poter riflettere su percorsi che integrano educazione ambientale, educazione civica e formazione alla cittadinanza globale. Una carrellata di spunti di buone pratiche per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria per confrontarsi con bambini e ragazzi attraverso lettura, scrittura, dialogo, osservazione della natura e del mondo.

Ben, che dire… buona lettura e buona applicazione dei suggerimenti che troverete in questi saggi.

Giovanna Malgaroli – Fabio Bazzoli, Cari genitori, benvenuti in biblioteca, Bibliografica 2020, 139 p., euro 12, ebook euro 7,49

Francesca Romana Grasso, Primi libri per leggere il mondo. Pedagogia e letteratura per una comunità educante, Bibliografica 2020, 235 p., euro 26, epub euro 16,99

Rosa Tiziana Bruno, Educare al pensiero ecologico. Letture, scritture e passeggiate per un mondo sostenibile, Topipittori 2020, 206 p, euro 20

Sul bianco e sul nero

18 Lug

Scelgo – dei quattro nuovi titoli della collana Mille giorni di Clementoni – questo titolo perché è significativo, vista la richiesta che sempre si fa di libri adatti ai piccolissimi, da sfogliare insieme fin dai primi mesi di vita: l’idea alla base di questo progetto editoriale è di fare libri per essere accolti “fin da neonati” e quindi sono cartonati quadrati che in due titoli giocano sulla stimolazione visiva, prendendo spunto proprio dal contrasto figura-sfondo e dall’uso del bianco e nero. Hanno in quarta di copertina una serie di indicazioni dove si spiega perché sono adatti allo sviluppo psicomotorio da zero a nove mesi di vita e si danno alcune indicazioni fondamentali e base che però è sempre bene riprendere.

“Sul bianco e sul nero” è affiancato da “Hasta la vista” che aggiunge il rosso e l’azzurro sempre giocando sui forti contrasti, sia nei colori all’interno delle forme, sia con lo sfondo della pagina a colore unico. Sono libri importanti che segnano la volontà dell’editoria italiana di essere attenti ai piccolissimi e quindi di offrire libri che sicuramente si adattano anche ai progetti Nati per Leggere che riguardano i più piccoli, seguendo criteri oggettivi e scientifici, a differenza di testi poco “pensati” e tanto colorati e brillantinati che rischiano di invalidare lo scopo di chi li propone nei primi mesi di vita.

La collana, in queste sua prima uscite, è affiancata da altri due titoli che invece inseriscono l’elemento fotografico, oltre una grande aletta da aprire, quasi a suggerire un accompagnamento del progetto editoriale nella crescita del suo lettore: “Io vedo io faccio” prevede per ogni doppia pagina un’illustrazione a contrasto secondo i principi seguiti nei cartonati di cui sopra e a destra un elemento che torna in fotografia e con cui interagisce il bambino che si va a scoprire nella foto sotto l’aletta da sollevare; “Io sono io sento” (che mi sembra fors eil meno riuscito) va a inserirsi nel filone dei libri “con le facce”, fotografie di facce o di particolari del corpo del bambini accompagnati da rime per cullare anche tramite la voce.

I libri riportano in quarta i nomi dei curatori della collana: saranno loro anche le rime?

Sul bianco e sul nero, Clementoni 2019, 12 p., euro 10

Hasta la vista, Clementoni 2019, 12 p., euro 10

Io vedo io faccio, Clementoni 2019, 12 p., euro 10

Io sono io sento, Clementoni 2019, 12 p., euro 10

Cappuccetto chi?

4 Feb

C’era una volta una bambina che si chiamava… immaginate che ci sia un grande che comincia a raccontare una storia ad un piccolo. La storia è quella di Cappuccetto, ma potrebbe anche essere un’altra fiaba perché quel che conta in questo piccolo cartonato è l’atto del racconto e quello… dell’interrompere!!! Perché proprio come nella realtà i piccoli interrompono e fanno domande: “Era una bambina buona?”; ” Chi è la nonna?”, “Chi è il lupo?”; “E poi?” e la storia va per conto suo, a gambe all’aria. Nel libro, che alterna illustrazione a sinistra e testo a destra, l’interessante è che nelle illustrazioni, pagina dopo pagina, compaiono sempre i grandi che raccontano e i piccoli che ascoltano e ad ogni pagna sono diversi: ci sono pecore, conigli, serpenti, tigri, ippopotami, camaleonti, topini. E sono illustrate anche le diverse posture e modalità del racconto e dell’ascolto: in braccio, facendosi le coccole sul divano, di fronte, in cerchio, in due, in tre, in tanti. Insomma, un libro che ci sembra proprio adatto per illustrare il progetto Nati per Leggere, perché dice che l’importante è il gesto della condivisione di una storia e il legame che si crea tra chi racconta e chi ascolta. Anche se… anche se il dottore fa a tutti lo stesso effetto!

Bella nuova prova di Biagio Bagini e Marcella Moia!

Biagio Bagini – Marcella Moia, Cappuccetto chi?, Lavieri 2011, 24 p., euro 4,90

Canti d’infanzia

2 Set

Canti d’infanzia è una raccolta di filastrocche e ninne nanne dal mondo: da Russia, Albania, Marocco, Ghana, Italia e… dialetto bresciano. Il libro, curato da Luigi Paladin e Mila Pagani e illustrato da Antonella Abbatiello, fa infatti parte del progetto Nati per Leggere realaizzato dalla Comunità Montana Valle Trompia e dal suo Sistema integrato che coinvolge biblioteche, musei e archivi del territorio. Fa parte di un kit che viene donato ad ogni nuovo nato, in una scatola di benvenuto che contiene anche una guida ai servizi all’infanzia offerti dal territorio, una piccola bibliografia di albi illustrati, un segnalibro con gli orari di apertura delle biblioteche, un modello di albero genealogico da completare coi dati della propria famiglia, un pieghevole di informazione sull’albero scelto dalla Comunità Montana e piantato in occasione della nuova nascita.

Il libro che segnaliamo ovviamente non è in vendita, ma ci piace darne notizia innanzitutto perché è un albo bello che permette di dare uno sguardo al mondo fin da piccolissimi, poi perché è una di quelle “buone pratiche” da tenere a mente e da cui prendere spunto. Per maggiori informazioni sulle iniziative delle biblioteche della Valle Trompia: www.cm.valletrompia.it