Tag Archives: Mio padre è un ppp

Mio padre è un PPP

27 Mar

Più riguardo a Mio padre è un PPP

Torna Polleke, che ci ha affascinati lo scorso anno con il suo folle inseguire i pensieri e la sua vena poetica in Per sempre insieme, amen. Con l’ironia e la leggerezza profonda a cui ci ha abituati, Polleke guarda il mondo intorno e si fa domande. Questa volta è alle prese in particolare con suo padre, che ormai non ha più una casa e che deve in qualche modo convincersi a ricoverarsi e a dissintossicarsi. Intorno ci sono bugie e domande e pensieri improvvisi, anzi quelli che lei definisce “primizie”, cioè i pensieri lampanti che precedono di un attimo quel che poi realmente accade o viene detto.

Questa volta ci sono attese e paure e una lunga lettera di suo padre che spiega di non aver talento poetico e di avere insieme paura di non essere niente, mentre Polleke riesce a trovare le poesie nelle sue parole, proprio quelle che lui non sa vedere. Per fortuna c’è sempre Mimun, col Marocco nella voce e la mano nella sua; e anche il Maestro, che sa vedere lontano e capire, anche se porta le mutande di lana.

Questa volta c’è una domanda grande: che cosa si deve fare al mondo?

Guus Kuijer – ill. di Alice Hoogstad, Mio padre è un PPP (trad. di Valentina Freschi), Feltrinelli kids 2013, 106 p., euro 10