Tag Archives: Lettere fra i lacci

Lettere fra i lacci

26 Giu

Flor è la più grande di noi sette.

Ha sette anni.

Per questo e perché è molto coraggiosa, insieme a lei possiamo andare ogni giorno a scuola.

L’ocra delle pagine di questo albo potrebbe farne una manciata di fotografie uscite da una vecchia scatola di ricordi; le lettere dell’alfabeto sulle carte di guardia un abecedario, un libro di scuola conservato nella stessa scatola aperta molti anni dopo per incontrare la voce di un bambino che racconta la sua prima esperienza a contatto con la scuola e con quelle lettere che a lui ancora non raccontano nulla, forse han capito che non ama leggere e così sono arrabbiate e stanno zitte.

Il narratore parla della sua famiglia numerosa, di loro sette fratelli che si stringono nel letto intorno alla mamma la domenica per averne u pezzetto ciascuno, della nonna con cui vivono, della strada per andare a scuola che percorre ogni mattina scalzo perché Flor permette a lui e a Dulce di mettersi le scarpe solo quando appare in vista l’edificio scolastico. Racconta del lunedì quando il viaggio si fa con la mamma, delle storie che lei racconta e delle raccomandazioni che fa, della vecchia nonna che intreccia i capelli alla nipote maggiore, del sogno di Flor di diventare maestra, delle lettere in fila sui libri che le han messo in testa quel sogno e che le scappano dalle trecce in una delle delicate, meravigliose immagini di Marina Marcolin.

Una piccola meraviglia. Sfoglia qualche pagina qui.

Il blog di Marina Marcolin, anche qui. Il sito di Cristina Falcón Maldonado.

Cristina Falcón Maldonado – ill. Marina Marcolin, Lettere fra i lacci (trad. di Giuliano Federici), Kalandraka 2012, 32 p., euro 15