Tag Archives: Kite edizioni

Una stagione con il mio piccolo orso

8 Lug

In copertina possiamo fare il solletico alla sagoma dell’orso, ruvida e stropicciata, mentre si mangia un rapanello. Un cacciatore l’ha catturato piccino e per una stagione (fino alla fuga del cucciolo a causa di un cane ringhioso) si sono fatti compagnia, l’ha guardato mangiare e scompigliare le arnie e crescere. Tempo dopo, per un attimo, il cacciatore incontrerà di nuovo quel muso diventato grande, quel muso cresciuto che lo riconosce prima di tornare nella foresta. Piccola poesia nelle illustrazioni di Shin Hyuna per ricordarci la bellezza del ritrovarsi, quando qualcosa di condiviso ci lega.

Shin Hyuna, Una stagione con il mio piccolo orso (trad. di Luca Basenghi), Kite 2011, 36 p., euro 14

Libro sveglio

17 Giu

Non è difficile scoprire chi si celi dietro lo pseudonimo Asobi: si tratta del duo composto da Alessandro Sanna e Denis Guidone, il primo un grande illustratore, il secondo un famoso designer. Lo pseudonimo, un termine di origine giapponese, richiama Munari e significa giocare per il piacere di farlo.

Questo libro di Kite, presentato con grande risalto alla Fiera di Bologna, è un meraviglioso libro che racchiude due storie: la prima in cui Sanna ci sembra strizzare l’occhio a Peynet, è disegnata in inchiostro nero e parla solo attraverso l’uso di immagini di una storia d’amore con tanto di prole numerosa. La seconda è realizzata sulle stesse pagine attraverso un particolare inchiostro che si illumina al buio e narra…beh basta spegnere la luce dopo avere lasciato il libro al sole per vederla magicamente apparire.

Un libro che è un bell’oggetto, di dimensioni ragguardevoli (48 x 33 cm), composto da 8 pagine che, aperte, sostengono il dipanarsi della storia, si tratta quindi di un libro arredo, un’alternativa bibliofila alla lucina notturna. Prezzo discretamente alto (35€) ma giustificato dalla sua particolarità: un regalo per gli adulti appassionati di libri illustrati e un bel modo di proporre il libro anche come manufatto.

Asobi, Libro Sveglio, Kite, 2011, 8 p.,35,00€.

Qualcosa galleggia

8 Giu

è difficile cercare di non dire troppo su questo albo che dà stupore, perché se uso troppe parole ve lo racconto tutto e non avrebbe più senso allora lasciarvi sfogliare le pagine, vi avrei tolto tutto il piacere di scoprire piano piano cosa succede di questo piccolo “qualcosa” color rosso che galleggia nel mare, sfiorando pesci, sentendo la pioggia; un qualcosa che suscita incontri e curiosità, che supera tempeste, che ci par piccolo e poi grande, ma che sempre galleggia fino ad arrivare. Dove l’arrivo non è una fine ma un inizio. Vi lascio quindi alla sorpresa di scovare tra le illustrazioni, al di là delle parole, la storia da immaginare. Bellissimi i contrasti dei colori.

Qui scoprite qualcosa di più su Giovanna Ranaldi. Qui potete leggere una sua intervista.

Giovanna Ranaldi, Qualcosa galleggia, Kite 2011, 32 p., euro 14.

Questo posso farlo

1 Giu

More about Questo posso farloC’era una volta un un uccellino che non riusciva a combinare nulla, nemmeno a bucare il guscio per uscire. Non riusciva a nuotare, a volare, a cantare, a pescare, insomma si sentiva veramente inutile e solo. Finché un giorno alcuni fiori gli chiesero aiuto e lui lasciò che posassero i loro semi tra le sue piume: avrebbe custodito quei minuscoli semini sotto la pioggia e la neve, al riparo dal vento e dal sole, fino a diventare una splendida sagome fiorita a primavera, un luogo felice dove tutti volevano andare. La storia di quel che si può sopportare quando si pensa che quel che si fa merita e quando si sa che si può fare: c’è un modo per ciascuno. L’opera prima di Satoe Tone, una meraviglia lieve lieve…

Satoe Tone, Questo posso farlo (trad. di Giulia Belloni e Valentina Mai), Kite 2011, 48 p., euro 14

Giallo rosso blu e se mi arrabbio grigio

21 Nov

Alessandro Sanna ci racconta una bella storia per immagini dove i protagonisti sono un gufo giallo, un coniglio rosso e un gatto blu.

E se stanno tutti vicini vicini cosa succede? Ma ecco arrivare il lupo grigio!

Sanna al solito non delude e con poche pennellate e un uso puro ed elementare del colore dà vita a 4 personaggi ben caratterizzati che agiscono nella storia sulla base dell’invenzione narrativa del lettore.

Il secondo volo vede invece protagonista speciale il nostro gufo giallo, alle prese con un cielo grigio di pioggia.

Una collana dedicata alla scoperta dei colori primari. Ci ricorda un grande classico di Lionni…chi indovina?

Alessandro Sanna, Giallo, Rosso, Blu e se mi arrabbio Grigio , Kite edizioni, 2010, 2o p., euro 8.

Alessandro Sanna, Giallo gufo e cielo Grigio Grigio , Kite edizioni, 2010, 2o p., euro 8.

Piccola Luce

13 Nov

Leggendo libri per bambini mi è capitato spesso di ridere, sorridere, intristirmi e emozionarmi, ma mai come con Piccola Luce mi sono commossa. Se pesa sicuramente il vissuto personale di una neo mamma, è indubbio il valore del libro.

Cosa si può dire di Piccola Luce a parte che è bellissimo? Non è solo la magia del tratto di Sanna, la delicatezza con cui affronta l’attesa dei 9 mesi e la scelta di narrare il tutto dal punto di vista del padre, c’è qualcosa in questo libro che rende l’insieme superiore alla somma delle parti.

Definirlo libro per bambini é riduttivo perchè parla non solo a loro ma a tutti quelli che ancora non sono genitori, a quelli che lo sono da poco, a quelli che stanno per diventarlo di nuovo, a tutti quelli che aspettano un fratellino, a coloro che vorrebbero ma non possono, a quelli che non lo sono più, a quelli che se lo sono dimenticati…

Un corso di accompagnamento alla nascita dal punto di vista affettivo: manuale di educazione sentimentale per futuri genitori.

L’opera è edita da Grandir, ma disponibile in Italia grazie a Kite edizioni.

Qui il sito di Alessandro Sanna http://www.alessandrosanna.com/

Alessandro Sanna, Piccola Luce, Grandir (distribuito in Italia da Kite edizioni), 2010, 32 p., euro 15.

La strega in fondo alla via

26 Feb

strega-viaIn fondo alla strada, quando si torna da scuola, si incontra una graziosa casetta, ma… non fatevi ingannare, avverte il piccolo narratore: lì abita una donna tutta vestita di nero, con un gatto nero, che muove le mani in gesti strani: sarà magia nera? Sarà una strega? Il protagonista ne è quasi convinto, finché la sua mamma – che è tanto coraggiosa da andare perfino da sola dal dentista – lo accompagna in quella casa…  Con le splendide illustrazioni di Olivier Tallec, in un albo di grande formato l’incontro con una persona sordomuta che parla con le mani.

Jarmila Kurukova – Olivier Tallec, La strega in fondo alla via (traduzione di Nicola Cinquetti e Paolo Salandini),  Kite 2008, p. 28, euro 15.