Tag Archives: Just listen

Ti dedico una canzone

14 Dic

More about Ti dedico una canzone

Ma, di fatto, in Owen Armstrong c’era qualcosa di spaventoso: era sincero e si aspettava lo stesso da chiunque altro. E questo mi terrorizzava a morte.

Annabel è al centro di una bella famiglia dove è la più piccola di tre sorelle, al centro di un lavoro da modella per la pubblicità locale, è la ragazza bella della scuola, quella che sembra a tutti inavvicinabile. Ma in realtà Annabel è ai margini, anche se a casa nessuno se ne accorge. Dentro di lei cova il segreto di quanto è successo ad una festa estiva, la verità che si è rifiutata di confessare e le etichette altrui che si porta addosso.  Sta ben ai margini della vita scolastica dove quasi nessuno la saluta più e allora il primo giorno di scuola finisce in pausa pranzo seduta sul muretto del cortile, dove ci sono solo altri due ragazzi: Clarke, che alle medie era la sua migliore amica e con cui non si parla più, e Owen Armstrong, sospeso per rissa, tipo solitario con gli auricolari perennemente nelle orecchie. Owen è un appassionato di musica, di ogni tipo di musica e ha un singolare programma radio che va in onda su un’emittente locale alle 7 della domenica mattina. Owen è uno sconosciuto, ma è l’unico a tendere la mano ad Annabel il giorno in cui la rabbia e la vergogna la piegano vicino al muretto. E la terrorizza: perché si aspetta la sincerità, mentre lei non riesce a parlare a nessuno della festa e neanche delle sue sorelle, dei problemi della sua famiglia. Finché Owen non le regala 10 cd fatti apposta per lei, più uno che porta una sola scritta “Ascolta, e basta”: non pensare, non giudicare: “che si trattasse di una canzone, una persona o una storia, c’erano un sacco di cose che era impossibile cogliere da un solo spezzone, un’occhiata, o da un ritornello“.   Il titolo originale di questo libro infatti è Just listen… ascolta e basta, ascolta la musica, ascolta il tuo cuore, ascolta il silenzio che fa uscire allo scoperto tutto  quello che ti porti dentro. E poi ascolta anche tutta la musica che c’è in queste pagine e ascolta alcune delle “regole” che insegna: tipo che “cosa” è la peggior parola tappabuchi che esiste, puoi sempre trovare di meglio,  e poi ReR, cioé a volte è meglio se riformuli e ripeti 🙂

Questo è il sito dell’autrice.

Sarah Dessen, Ti dedico una canzone (trad. di Giovanna Scocchera ed Elisabetta Spediacci), Mondadori Shout 2009, p. 355, euro 15.

Questa è la canzone preferita di Owen: