Tag Archives: isia

Un libro sulle balene

25 Mag

un-libro-sulle-baleneUltimamente l’editoria è ricca di albi con le balene (quelli già tradotti, uno su tutti La balena nella tempesta, e quelli che vorremmo presto in italiano, come Barriga da baleia) per cui festeggiamo l’arrivo di un libro che racconta le balene ai giovani appassionati, dando informazioni di ogni tipo e incuriosendo per la ricerca di altre informazioni. E festeggiamo ancora di più perché questo libro ha un notevole significato anche dal punto di vista grafico (e di eleganza, nel suo grigio e blu) e ci piace l’andamento coinvolgente che ha, rivolgendosi direttamente a chi sta leggendo come fosse un interlocutore diretto, vis-à-vis.

Si parla delle balene, dei loro antenati, di dove vivono e di cosa mangiano. Si indaga sul lor stomaco, sul loro “naso”, sul loro soffio, sul loro linguaggio. Si dà un po’ di nomenclatura: spyhopping, breaching, logging, lobtailing. Si dice di ospiti, di dimensioni e anche di come l’uomo si comporti con loro (caccia alla balena, ma anche whale watching). Poi la sezione “una per volta”, una scheda in doppia pagina per ogni tipologia di balena.

Il libro è la tesi dell’illustratore Andrea Antinori all’ISIA di Urbino e, come molti altri libri editi da Corraini, ne è disponibile anche la versione in inglese.

Andrea Antinori, Un libro sulle balene, Corraini 2016, 64 p., euro 16

Dalla terra alla tavola

12 Ago

Gli eventi, i momenti particolari, gli anniversari sono anche nell’editoria per ragazzi occasione di uscite a tema; ne abbiamo avuto assaggio ultimamente con il centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, ne abbiamo prova ogni anni in vista del Giorno della Memoria, natale, festa del papà e chi più ne ha più ne metta. In molti storcono il naso e lo hanno fatto anche quando son comparsi i primi testi a tema cibo, in linea con l’Expo. Bisogna però saper distinguere e soprattutto saper cogliere i casi in cui l’occasione si fa davvero tale e cioè fa uscire in libreria dei libri necessari, dei libri di qualità, dei libri che hanno un respiro ampio.

dalla terra alla tavolaA chi incontra molte classi, e penso in particolare ai primi anni della scuola primaria, fanno sempre comodo le raccolte di racconti di qualità perché permettono di condividere delle letture ad alta voce – durante un laboratorio o al termine di una presentazione in biblioteca- che sono autoconclusive e che, nel breve spazio di poche pagine, incuriosiscono, catturano e… finiscono, cosa spesso apprezzata dai bambini che tornano a scuola con una o più storie su cui tornare. È il caso di questa raccolta curata da Grazia Gotti e Silvana Sola, dove trovano posto narrazioni da culture diverse, lasciando spazio alla scoperta di tradizioni differenti accanto a testi già noti, come quelli di Esopo, e a rimandi possibili: “La frittella delle tre sorelle” che viene dalla Germania dà ad esempio la possibilità di raccontare l’omino di panpepato nelle sue diverse versioni e magari anche nelle sue diverse versioni illustrate mettendo a confronto mani diverse e scelte stilistiche varie.

La particolarità del libro è data dalla scelta di più illustratori formatisi all’Isia di Urbino – Andrea Antinori, Marco Bassi, Martina Bonina, Eugenia Ciaramitaro, Giovanni Frasconi, Letizia Iannaccone, Matilde Lidia Martinelli, Giorgio Nicola, Davide Bartolomeo Salvemini, Luca Tagliafico – a sottolineare una volta di più il valore della pluralità che fa bellezza e ricchezza. Il testo è accompagnata da un’appendice di ingredienti: uno per ogni favola narrata, di cui si narrano peculiarità, varietà, produzione. Insomma, un bel giro del mondo per occhi, orecchie e bocca.

Dalla terra alla tavola. Venti storie di cibo, a cura di Grazia Gotti e Silvana Sola, Einaudi Ragazzi 2015, 148 p., euro 16