Tag Archives: Cornelia Funke

Squadra Cacciafantasmi e la pista di ghiaccio

2 Apr

squadra cacciafantssmiPrimo di una serie inventata dalla prolifica autrice tedesca, ecco una buona storia per i lettori tra gli otto e i dieci anni per i quali non è sempre semplice trovare novità accattivanti da proporre. 

Il giovane Tom, provato dall’esperienza in cantina dove è stato assalito da un fantasma e ovviamente non creduto in famiglia, viene indirizzato dalla nonna e conosce Edvige Rosapepe, esperta cacciatrice di fantasmi con cui mette su una squadra che si propone di liberare i luoghi infestati da spettri più o meno pericolosi. Impara infatti che esiste un’ampia casistica di fantasmi, diversi gradi di pericolosità e che molti possono essere gli stratagemmi da mettere in atto per rendersi immuni dai loro assalti (dal vestirsi di rosso al tenere una borsa dell’acqua calda appiccicata addosso, ma anche profumi, specchi e secchi di terra di cimitero). Qui il fantasma che ha incontrato in cantina è in realtà poco pericoloso e finisce addirittura per piangere a catinelle e svelare la sua storia: è stato sfrattato dalla casa in cui viveva da uno spettro più potente di lui e ora ha bisogno di aiuto. 

Ovviamente questa è solo la prima avventura che coinvolge la Squadra Cacciafantasmi, come si evince del resto dall’elenco delle abbreviazioni fornito a fine testo, per allenarsi in vista delle prossime letture. 

 Il sito dell’autrice. Da questo libro è stato tratto il film Gespenterjäger che esce al cinema in Germania il 2 aprile!

 Cornelia Funke – ill. Fréderic Bertrand, Squadra cacciafantasmi e la pista di ghiaccio (trad. di Alessandra Petrelli), Beisler 2015, 133 p, euro 13,90

Annunci

Fearless + Mirrorworld

15 Feb

L’ultimo romanzo di Cornelia Funke è accompagnato da una bellissima App che ne integra ed espande i contenuti.
Questa volta la vicenda si svolge quasi per intero nel mondo oltre lo specchio, ma non mi soffermerò sulla trama per evitare spoiler visto che il romanzo continua proprio dove si è interrotto il primo. La scrittura della Funke, anche in questo caso, è molto convincente e raffinata nelle continue citazioni e rimandi alle fiabe classiche dei fratelli Grimm e alla mitologia europea.
Un discorso a parte mentre invece l’app MirrorWorld che è un ottimo esempio di come dovrebbe essere un’applicazione derivata da un libro.
Questa applicazione infatti non è la classica trasposizione di un romanzo in formato digitale, ma un vero e proprio capitolo a parte che integra i contenuti del romanzo e allo stesso tempo ci offre ulteriori spaccati del mondo oltre lo specchio. Ad esempio è interessante sfogliare un erbario delle piante tipiche del mondo oltre lo specchio. Queste sono citate più volte nel romanzo con una spiegazione appena accennata del loro potere. Nell’erbario possiamo invece approfondire proprio le specifiche di queste piante e vedere come sono fatte. L’app offre anche delle storie che nel romanzo sono soltanto accennate, in una sorta di dietro le quinte dei momenti importanti dei personaggi principali. Sono molto curate anche le illustrazioni che accompagnano i racconti e che in alcuni casi sono dei mini filmati.
A mio parere è questo il modo in cui le app che si rivolgono ai lettori più grandi dovrebbero svilupparsi. Non quindi una  copia del libro cartaceo, ma uno strumento per integrare e per ampliare l’immaginario del romanzo.

Cornelia Funke, Fearless (trad. R. Magnaghi), Mondadori, 2013, pp. 367,  € 17

Mirrorworld

Altre app con questo intento sono: Discworld sull’universo creato da Terry Pratchett e Wildwood la mappa interattiva tratta dal libro.

Il cavaliere fantasma

1 Ago

Ritorna Cornelia Funke con una storia di fantasmi dal sapore decisamente vintage.

Jon non vuole andare nel collegio dove la madre, innamorata del Barbuto, vuole mandarlo a studiare. Non vuole andarci perchè pensa che così il Barbuto avrà campo libero e lui sarà per sempre emarginato dalla famiglia. Arriva quindi a Salisbury di pessimo umore e per niente convinto. Figuriamoci quando gli appaiono alcuni fantasmi che non vedono l’ora di ucciderlo, per il solo fatto che è un lontano discendente di un contadino che osò ribellarsi all’ingiusto trattamento del signore. Per sua fortuna, Jon, incontra Ella che gli rivela un segreto: nella cattedrale riposa lo spirito del Cavaliere di Longspee, fratello di Riccardo Cuor di Leone, che ha promesso di soccorrere chiunque fosse in difficoltà. Con Longspee al fianco i problemi sembrano risolti, ma…

Tutti i personaggi storici citati sono realmente esistiti e al termine del libro c’è un glossario per scoprire ancora più notizie su di loro.

Un’avventura da leggere in vacanza, per svagarsi e per sognare il tempo dei cavalieri e dei nobili ideali cavallereschi.

Cornelia Funke, Il cavaliere fantasma (trad. R. Magnaghi), Mondadori, 2012, pp.252, € 17,00

Reckless

11 Nov

More about Reckless

“Cos’era che la lacerava dentro e la tormentava come la fame o la sete? Non era amore. L’amore era caldo e morbido come un letto di foglie. Questo sentimento, invece, era scuro come le ombre sotto un arbusto velenoso, e famelico. Oh, se era famelico!”

I fratelli Reckless sono diversissimi l’uno dall’altro. Il più giovane è timido e pacato, mentre il più vecchio è inquieto e temerario. Con la scomparsa del padre Jacob, il maggiore, passa sempre più tempo nello studio di lui in cerca di indizi che lo possano mettere sulle sue tracce. Fino a quando non si accorge che lo specchio è una vera e propria porta tra i mondi, il suo e una versione del suo dove le fiabe non sono racconti fantastici, ma realtà, dove la magia esiste e ogni cosa è possibile. Si ritrova così avventuriero in questo nuovo universo, e ci si trova pure bene, anche se questo mondo è molto più pericoloso e oscuro del nostro. Fino a quando di nascosto il fratello lo segue e  si ritrova vittima di un maleficio. Toccherà a Jacob cercare di salvarlo, cercare di evitare che il fratello diventi un Goyle e perda così la sua umanità.

Il nuovo lavoro della Funke non delude e si colloca sulla scia di quei romanzi (Tre sorelle nel bosco, …) che attingono a piene mani dal repertorio fiabesco e creano nuove storie a partire da questo. La sua scrittura è semplice, lineare e di facile lettura. Diverte il gioco “riconosci la fiaba” che il lettore sarà portato automaticamente a fare.

Cornelia Funke, Reckless (trad. di Roberta Magnaghi), Mondadori 2010, 280 pp., euro 17.

Alba d’inchiostro

28 Lug

L’ultimo capitolo delle avventure di Meggie e della sua famiglia non delude le aspettative. Un’altra bella avventura nel mondo d’inchiostro creato dalla fantasia di Cornelia Funke che in questo ultimo volume conclude le vicende lasciate in sospeso nei precedenti.
Mo il rilegatore è ormai conosciuto a tutti con il nome di Glandarius, il temibile fuorilegge che combatte contro Testa di Serpente e i suoi sgherri. Sembra che la lotta non debba mai finire quando ad un cattivo che cade se ne sostituisce subito un altro, anche peggiore. Ma nel mondo d’inchiostro le parole valgono più delle spade e la trama rischia di essere stravolta pagina dopo pagina. Un bel libro fantastico che ci parla anche della magia della lettura e della scrittura. Uniche pecche il costo (18 euro ci sembrano tanti per un libro che dovrebbe finire tra le mani di un* ragazz*) e la traduzione dei titoli, che come già per il precedente volume, tendono ad essere edulcorati ( Veleno d’inchiostro era in originale Sangue d’inchiostro e Alba d’inchiostro era Morte d’inchiostro).

Cornelia Funke, Alba d’inchiostro, Mondadori 2008, 600 p., euro 18.