Tag Archives: Chiara Lorenzoni

I misteri del circo Trepidini

25 Lug

Giulietta lavora per i Trepidini, i temibili Ulrica e Goffredo, padroni dell’omonimo circo e rischia ogni sera di finire segata o infilzata dal coltello che colpisce la mela sulla sua testa oppure di cadere su un tappeto di chiodi mentre cammina sulla fune. Ulderica è una sua lontana parente e anche l’unica al mondo da quando la sorella Martina è sparita cinque anni prima. Nel circo lavorano anche la chiromante Sibilla e il gigantesco tuttofare Alonso, più Victorius che ha dodici anni come Giulietta, è un campione di salti, contorsionismi e acrobazie da sputafuoco. Il ragazzino è clandestino, un minore non accompagnato arrivato in Italia dopo un rocambolesco viaggio nel doppio fondo di un camion; cerca di nascondersi anche se ha coraggio da vendere e pare aver trovato il posto giusto visto che il circo si sposta di città ogni tre giorni.

  • Improvvisamente però tutti sembrano avere dei segreti: cosa sono i doppi registri degli incassi, e gli strani furti in gioiellerie coincidenti con le soste della carovana, e ancora quel barattolo nascosto con dentro un dito mozzato? I ragazzi indagano sicuri di arrivare a scoprire qualcosa anche su Martina e di conoscere finalmente la sua sorte.
  • Il romanzo si legge velocemente, anche se paga alla brevità del testo una certa fretta di chiudere o di sorvolare su certi passaggi della vita dei protagonisti che sono appena accennati, mentre probabilmente avrebbe meritato soffermarcisi un po’ di più per dare al lettore la sensazione di aver meglio “masticato” la vicenda.

Bello sapere di avere dei romanzi brevi e illustrati da proporre ai lettore a partire da dieci/undici anni; peccato davvero invece per la scelta – graficamente anche apprezzabile – del bianco e nero della copertina che sicuramente non attrae e non ferma l’occhio, tanto più se mettete vicino questo libro all’altra novità, Waldo Basilius, uscita sempre da Pelledoca a firma Tiziano Fratus con illustrazioni di Emanuele Giacopetti. Toccherà lavoro di proposta e lettura per farli andare in prestito in biblioteca perché da soli, ahinoi, ci scommettiamo non usciranno proprio.

Chiara Lorenzoni – ill. Laura Re, I misteri del circo Trepidini, Pelledoca 2018, 109 p., euro 18

Annunci

Amali e l’albero

25 Apr

amali e l'alberoDi fronte alle pagine di questo albo subito ti perdi nelle illustrazioni di Paolo Domeniconi, nei suoi blu, nelle ombre, nelle sfumature scure che regala al cielo della notte e al mare profondo. E nei gesti e nelle posture umane che il suo tratto regala all’albero protagonista, piegato dalla nostalgia e dal dolore, chinato in ascolto verso Amali, dritto “in piedi” verso il cielo.

L’albero vaga alla ricerca delle radici perdute e solo una bambina ascolta e risponde al suo dolore: Amali conosce la tristezza dell’albero, gli è prossima quasi inconsciamente; anche lei ha lasciato le sue radici lontane, nel Paese che ha abbandonato insieme ai genitori, salendo su un barcone. Cambiano i paesaggi, il clima, la lingua; cambia anche la paura. Rimane l’invito che il padre le rivolgeva sulla barca e che lei ripete all’albero, di guardare sempre in alto, guardare il cielo che abbraccia tutti i Paesi del mondo.

Un albo che verrà apprezzato da molti in primo luogo per l’argomento trattato, ma così scopriranno un libro bello a partire proprio dalle illustrazioni che ne sono il punto di forza.

Il sito di Paolo Domeniconi.

Chiara Lorenzoni – Paolo Domeniconi, Amali e l’albero, EDT Giralangolo 2016, 28 p., euro 15

Le parole di Bianca

20 Nov

bianca

Un grande albo quadrato per parlare, attraverso la delicatezza delle immagini di Sophie Fatus, di una disabilità come il sordomutismo. Bianca, la protagonista della storia, infatti non sente e non parla. La sua interpretazione del mondo passa attraverso gli occhi e il tatto: Bianca infatti sa vedere gli occhi che sorridono, i sorrisi bugiardi, l’imbarazzo sul bordo delle orecchie; sente il naso del suo cane e le ciglia del papà quando si china a darle un bacio. Bianca racconta tutto attraverso le mani che danzano nell’aria come farfalle: allora le parole volano, occupano spazio, diventano concrete nelle illustrazioni che raccolgono, con la tecnica del collage, pezzi di carta scritta che si fanno steli di fiori, cerchietti tra i capelli, calze, pesci nel mare. Tutto si può dire, con la voce o con le mani.

Tra le diverse disabilità entrate nella narrativa per bambini e ragazzi, l’albo parla di una di quelle forse meno presenti, affrontando – grazie alle illustrazioni e all’interazione della protagonista con l’intorno – la barriera della mancanza di parole per dire e comunicare.

Chiara Lorenzoni – Sophie Fatus, Le parole di Bianca, EDT Giralangolo 2013, 32 p., euro 13,50