Tag Archives: Babalibri

Sulla mia testa

7 Ago

Sulla testa di Gastone compare un uccellino giallo, simpatico  che lo accompagna costantemente e sembra proprio che si trovi a suo agio, lì in mezzo ai capelli, anche quando bisogna mettere la cuffia per entrare in cucina. Eppure nessun altro si accorge che Gaspare – così è stato ribattezzato – ha eletto a sua dimora la testa del bambino. Poi Gastone ricorda: la bestiola è comparsa il giorno in cui la maestra, visto che lui non sapeva la poesia, l’ha rimproverato di avere “il cervello di un uccellino”.

Piccolo albo dai poetici leggeri disegni per dire di quando un modo di dire si fa, specie nell’immaginario di un bambino, reale (ricordo ancora quando sentii mia madre dire che la tal signora le aveva attaccato un bottone per strada. E io a immaginarmele lì con ago e filo…).

Il sito di Émile Jadoul. Un video in cui racconta del suo lavoro.

Émile Jadoul, Sulla mia testa (trad. di Federica Rocca), Babalibri 2012, 40 p., euro 10

Annunci

La tigre e il gatto

8 Set

More about La tigre e il gatto

C’erano una volta una tigre e un gatto che vivevano sulla montagna.
Ci dice la storia che un tempo la tigre era ben diversa da oggi: era semplicemente un animale stupido, che non sapeva cacciare né catturare prede e per questo invidiava moltissimo il gatto. Allora il gatto accettò di darle lezioni e insegnarle i trucchi del mestiere (avvicinarsi alla preda senza far rumore, correre veloce, saltare dall’alto) e la tigre cominciò ad imparare: era un’allieva davvero brava, tanto brava da aspirare a sapere che… sapore avesse il gatto!  Ma il gatto non gli aveva insegnato una delle tecniche fondamentali… indovinate quale!

Eitaro Oshima, La tigre e il gatto (trad. di Su Kimura), Babalibri 2010, 36 p., euro 13,50

Aldo

11 Ago

More about Aldo

La scatola di colori di Magali Bonniol ci regala un personaggio buffo destinato a rimanere nel cuore dei piccoli lettori: Aldo (una lucertola? un geco?), porta gli occhiali, ha l’aria da sognatore e gliene capita sempre una. Il volume raccoglie tre storie diverse: una in cui decide di andare a prendere il sole e impiega l’intera giornata a trovare il luogo adatto (imperdibile Aldo in costume intero a righe blu!), un’altra in cui raccoglie con pazienza infinita il ribes per poi distribuirlo generosamente ai vari amici, l’ultima dove rincorre l’amica Giosetta nel tentativo di passare una bella giornata con lei. Nonostante gli affanni e gli imprevisti, caro Aldo, c’è sempre qualcosa di bello, che non ha messo in conto e ti stupisce: la tintarella di luna, una torta di mosche o un bagno di schiuma mangiando nocciole con un’amica. Insomma, c’è sempre una Giosetta che ti aggiusta la giornata!

Magali Bonniol, Aldo (trad. di Federica Rocca), Babalibri 2010, 48 p., euro12,50.

Unica nota leggendo: Aldo raccoglie i ribes per fare una torta. Noi con la stessa pazienza abbiamo sempre raccolto il ribes: è vero che in francese sono les groseilles, ma non ci era mai venuto in mente che di ribes esiste anche il plurale. Aldo ci ha insegnato una cosa nuova 🙂

Ho caldo!

14 Lug

More about Ho caldo!

In un caldissimo pomeriggio estivo, un piccolo pinguino cerca un angolo ombroso in cui ripararsi. Cammina cammina, trova l’ombra di una foca! Ma anche la foca ha caldo, quindi i due ripartono insieme alla ricerca di altra ombra e trovano un ippopotamo! La storia si ripete in un crescendo di numero e di dimensioni finché l’accaldato allegro gruppo di animali non troverà la soluzione migliore per tutti. Un albo cartonato, quadrato, decisamente in tema con questi giorni 🙂

Mako Taruishi, Ho caldo!, Babalibri 2010, 28 p., euro 11,50.

Mio! Mio! Mio!

28 Set

More about Mio! Mio! Mio!

Nella giungla un piccolo ranocchio trova un uovo e subito pensa: “è mio!”. Ma non ha fatto i conti col serpente, che solo perché è più grosso e prepotente reclama il bottino per sé. E i due non hanno fatto i conti con l’aquila, e col varano, e con l’elefante. E quando l’elefante, dall’alto della sua indiscutibile potenza, restituisce il tesoro al ranocchio, l’uovo si rompe ed esce un coccodrillo. Che non appena vede il ranocchio lo ricorre gridando: “è mio!”.  Un albo semplice e divertente, ripetitvo come le storie che piacciono ai piccoli, pieno di animali ingordi e beffati! Tutto da ridere.

Questo è il sito dell’autore illustratore belga, che si dedica anche al fumetto, che da piccolo voleva diventare Walt Disney e poi ha scoperto la bellezza e la libertà del disegnare!

Michel van Zeveren, Mio! Mio! Mio! (trad. di F. Rocca), Babalibri 2009, 36 p., euro 11.

Cornelio

21 Lug

More about Cornelio

Omaggio a Leo Lionni, di cui Babalibri continua a pubblicare gli albi, in grande formato, di facile lettura coi bambini. Abbiamo scelto Cornelio, il coccodrillo che fin dalla sua uscita dall’uovo si dimostra diverso: è un coccodrillo che sa stare in pedi su due zampe e camminare. Guardato storto dagli altri coccodrilli, decide di andarsene dal fiume verso altri orizzonti. Quando torna per condividere quello che ha imparato, i suoi simili sembrano non volerne davvero sapere: ma sarà proprio così? Quando la diversità sotto sotto attrae, anche se non lo si vuol dire…

Dello stesso autore, la casa editrice ha pubblicato  anche Piccolo blu e piccolo giallo, Un colore tutto mio, Federico, Pezzettino, Un pesce è un pesce, Guizzino, La casa più grande del mondo, Il sogno di Matteo, Alessandro e il topo meccanico, Il topo dalla coda verde.

Leo Lionni, Cornelio, Babalibri 2008, 40 p., euro 12.

Stephanie Blake

8 Mag

Tra i primi ospiti stranieri dello spazio laboratori nel Bookstock della Fiera del Libro di Torino, Stephanie Blake che ha presentato il coniglietto Simone, protagonista di due dei suoi fortunati libri tradotti in Italia da Babalibri. Caccapupù, la storia di un coniglietto che non sapeva dire altro se non proprio Caccapupù (e chissà che se ne dice il lupo…) e Superconiglio, dove il piccolo Simone gioca a fare il supereroe che non ha paura di nulla. Due libri divertenti, colori fori, tratto deciso. Della stessa autrice, e con lo stesso protagonista, è uscito sempre per babalibri in autunno, Non voglio andare a scuola, dove il supereroe si cimenta con la paura del primo giorno di scuola.

Stephanie Blake, Caccapupù, Babalibri, 12 pag., euro 12,50 ; Superconiglio, 40 pag., euro 12,50; Non voglio andare a scuola, 40 pag., euro 12,50.