Tag Archives: Astrid Lindgren

Lotta sa fare quasi tutto

20 Apr

Eccola! È tornata la Lotta Combinaguai di Astrid Lindgren perfettamente ritratta da Beatrice Alemagna coi codini al vento e le lentiggini sul naso. Non può che riconfermarsi la bambina impertinente e candida, testarda e intraprendente già presentata nel primo volume: è sempre sul piede di guerra e già dalla prima riga arrabbiata. Ovviamente con fratello e sorella maggiore che anziché travestirsi con lei da streghette pasquali e andare in questua di dolci, l’hanno abbandonata per una festa di compleanno. Lotta ha giusto un anno in più (quasi cinque) ed è diventata molto brava: sa vestirsi da sola e andare a comprare le caramelle e sa anche andare in bicicletta… in realtà una bicicletta non ce l’ha ancora, ma sicuramente sarebbe bravissima se l’avesse. E tutti  – come lei stessa non perde occasione di sottolineare – sono molto fortunati ad averla accanto: la mamma, il papà, l’anziana vicina di casa. Chi è infatti a nascondere i dolci tra l’erba la mattina di Pasqua? Chi procura l’albero di Natale quando in giro non se ne trovano più? Chi è in grado di rendere speciale la festa gridando: “sangue sul mo compleanno!”? Sorvoliamo sul fatto che i dolci pasquali sono pupazzi di neve in marzapane e babbi natale di cioccolato e che con biciclette di qualsiasi misura non fa che rimediare botte. Questa terribile bambina, spensierata, allegra e irriverente, vi farà venire le lacrime agli occhi. Lei stessa, del resto, si dichiara “proprio” strana: sa fare un mucchio di cose, tipo battezzare Orso il maiale di pezza, sculettare e fischiare benissimo.

Il formato grande e illustrato, l’essere una raccolta di tre racconti dà ancora una volta la possibilità ai lettori alle prime armi di soddisfarsi con un libro bello e della misura giusta. E per di più con quella faccia tosta di Lotta che ne inventa una ad ogni pagina!

Astrid Lindgren – ill. Beatrice Alemagna, Lotta Combinaguai sa fare tutto (trad. di Laura Cangemi), Mondadori 2018, 96 p., euro 18, ebook euro 6,99

Greta grintosa

13 Nov

La casa editrice Iperborea, per festeggiare i suoi trent’anni, debutta nella narrativa per ragazzi con la collana I Miniborei: un progetto di sei titoli all’anno per la fascia 7-12 anni di autori del Nord Europa, contemporanei non ancora conosciuti in Italia o classici da riscoprire, come appunto i primi nomi, Selma Lagerlöf, Astrid Lindgren e Ulf Stark.

“Greta grintosa” è anche il titolo del primo dei dieci racconti di Astrid Lindgren inediti in Italia, tratti da due raccolte differenti, permettendo al lettore di apprezzare anche due diverse illustratrici che accompagnarono i testi dell’autrice di Pippi Calzelunghe, Ingrid Vang Nyman e Eva Billow. Il libro diventa così una galleria di personaggi in cui intravedere in nuce alcuni di quelli che diventeranno poi protagonisti delle pagine di Lindgren: bambini che spiccano nella loro quotidianità, sia essa fatta di giornate a letto, vessazioni da parte degli adulti, piccole o grandi imprese da cogliere. Bambini con gli occhi che brillano, con una grinta che più grinta non si può come Greta, con un’intraprendenza rara come Kalle che non si spaventa davanti al terribile toro arrabbiato ben sapendo che bastano la gentilezza e le parole dolci della loro lingua per farlo tornare mansueto. Bambini che custodiscono il segreto di mondi incantati, dov’è possibile diventare minuscoli per entrare nella tana di un topo, dividere il tempo con sorelle segrete, prendere il volo nel paese di Calasera o bearsi della compagnia dell’uccellino del cucù che parla, viaggia e regala meraviglia.

La proposta di una raccolta di racconti d’autore, per di più, diventa preziosa per chi vuole condividere il tempo della lettura ad alta voce insieme ai bambini: ripetiamo sovente quanto siano importanti le raccolte di qualità che permettono di scegliere testi brevi per una porzione limitata di tempo, per un appuntamento che magari si ripete in classe ogni mattina, per concludere al meglio un incontro in biblioteca, per il momento prima della buonanotte. In più questi permettono di creare un ponte con gli altri romanzi di Lindgren, da proporre, da scoprire, da riscoprire.

E questa collana nuova, che si rivolge ai lettori più giovani con la medesima qualità che Iperborea tiene alta nella sua avventura editoriale, si promette di aprire ulteriormente gli orizzonti sulla produzione nordica, da cui aspettiamo altri testi che portino ai lettori italiani quella capacità di dire la vita in modo non stereotipato, non volutamente velato, ma sincero, franco e magari un po’ irriverente che caratterizza la letteratura del Nord Europa.

Astrid Lindgren – ill. Ingrid Vang Nyman e Eva Billow, Greta Grintosa (trad. di Alessandra Albertari, Giuliana Bergami, Alessandro Borini, Barbara Fagnoni, Valeria Serena Gorla, Samanta K. Milton Knowles, Paola Pizzini, Elena Putignano), edizione a cura di Laura Cangemi, Iperborea 2017, 188 p., euro 13

Natale nella stalla

27 Nov

Manca poco meno di un mese a Natale ed ecco il primo libro della strenna. Il gioco di leggere torna alle origini e traduce un grande classico di un’autrice che non ha bisogno di presentazione.
Il classico tema della notte di Natale, raccontato da una mamma al suo bimbo, viene visto sotto una luce nuova, più laica e moderna perché la storia del Natale nella stalla lontana diventa per il bimbo una storia che si svolge nella stalla di fianco a casa. Così non si parla di Gesù, Giuseppe e Maria, ma solo di due viandanti che avevano bisogno, in una notte fredda, di un posto dove riposare e stare al caldo. Trovarono una stalla, gli animali li accolsero e ristorarono, avvenne una nascita e i pastori si stupirono nel vedere le stelle splendere quando nasce un bambino.
Un tema classico con un taglio davvero apprezzabile, una storia di Natale che si può proporre anche in un contesto multiculturale perché é affrancata dalla connotazione cristiana e  diventa una storia di solidarietà, partecipazione e stupore. Un tratto delicatissimo di illustrazione arricchisce il volume, un piacevole classico di Natale senza renne, slitte, regali, alberi ma che trasmette come non mai la necessità di fermarsi, almeno una volta all’anno, a prescindere dai convincimenti religiosi, a pensare cosa vuol dire stare assieme.

Astrid Lindgren- ill. Lars Klinting, Natale nella stalla (trad. di Roberta Colonna Dahlman), Il Gioco di leggere 2011, 32 p., euro 15.

Peter e Petra

21 Set

More about Peter e PetraCi dice il calendario che l’autunno si avvicina. In questi giorni settembre regala non solo un caldo che dicono fuori stagione, ma anche un cielo vestito per le grandi occasioni. Da questo angolo della Provincia Granda si vedono le montagne in grande spolvero: le Alpi così nitide che ti sembra di poterle toccare allungando la mano; tutto il cerchio delle Alpi che si perde a vista d’occhio ad abbracciare la pianura. Il Monviso ha il cappello di neve, lucido e farinoso e allora, quando apro questo libro, ritrovo gli stessi bianchi di neve e di ghiaccio nell’illustrazione della pista di pattinaggio. Un libro che ci porta verso l’inverno e verso il Nord, una nuova storia di Astrid Lindgren rinnovata dalle illustrazioni delicate e senza tempo di Kristina Digman. L’autrice di Pippi Calzelunghe racconta in questo albo una storia di amicizia nella diversità. Un mattino, alla porta di una classe, si sente un timido bussare con colpetti leggeri: sono Peter e Petra, un fratello e una sorella minuscoli, appartenenti al Piccolo Popolo e desiderosi di imparare. Grazie all’aiuto e all’amicizia di Gunnar, che condivide con loro il libro di lettura e poi li aiuta ad attraversare la strada nella giungla del traffico, i due cominciano a frequentare la scuola. Poi banchi e sedie speciali, minuscoli appendiabiti ad altezza pavimento ed esercizi di lettura e matematica fanno il resto. L’amicizia con Peter, troppo grande per entrare nella loro casa nell’ abete del parco, si rafforza condividendo la magia di pattinare a notte fonda su una pista di ghiaccio deserta. Fino al giorno in cui i bambini non tornano a scuola perché la loro famiglia si è trasferita altrove.

Astrid Lindgren – Kristina Digman, Peter e Petra (trad. di Roberta Colonna Dahlman), Il gioco di leggere 2011, 32 p., euro 14

Un audiolibro per l’estate

11 Lug

More about Pippi CalzelungheViaggi d’estate. Allora si può viaggiare o camminare o semplicemente rilassarsi ascoltando un buon libro letto ad alta voce. E siccome non tutti hanno qualcuno che legge per loro (splendido lusso!), cosa c’è di meglio di un audiolibro che ci accompagna per un tratto di strada, per un momento della giornata raccontandoci una storia? Vero che gli audiolibri possono essere utilizzati da non vedenti e ipovedenti, ma regalano a tutti noi il piacere dell’ascolto.  Emons propone una serie di romanzi letti ad alta voce da grandi voci, tra cui una sezione di libri dedicati ai ragazzi.

Abbiamo scelto di mettere in copertina Pippi Calzelunghe, perché è il primo che a suo tempo abbiamo ascoltato, letto da Marina Massironi: se vi piace c’è un seguito, Le nuove avventure di Pippi Calzelunghe, letto dalla stessa attrice. Nella stessa collana potete trovare: Il trattamento Ridarelli di Roddy Doyle, letto da Neri Marcorè, Ulisse. Il mare color del vino di Giovanni Nucci, letto da Giulio Scarpati, Calcio d’inizio di Luigi Garlando che lo legge ai suoi lettori e replica con E ora… tutti in Brasile! sempre della serie delle avventure delle Cipolline; Nina la bambina della Sesta Luna di Moony Witcher, letto da Cecilia Dazzi e tre classici: Il meraviglioso mago di Oz letto da Jasmine Trinca, Peter Pan letto da Alessio Boni e le Favole di La Fontaine lette da Marco Messeri.

Da un mese inoltre è aperta la libreria on line per acquistare gli audiolibri direttamente sul sito (fino a luglio, sconti del 30%). Sulla home è inoltre possibile votare e suggerire quale libro si vorrebbe ascoltare letto ad alta voce. Per ogni prodotto, inoltre, è possibile ascoltare un brano in anteprima.

Marina Massironi legge Pippi Calzelunghe di Astrid Lindgren, Emons audiolibri, euro 15,90.

Pippi Calzelunghe

19 Nov

pippi_childLauren Child ha vinto per le sue illustrazioni numerosi premi, tra cui la Kate Greenaway Medal nel 2000. Nel centenario della nascita, la casa editrice Nord-Sud propone il testo di maggior successo di Astrid Lindgren in una versione corredata proprio dalle originali illustrazioni a collage di questa artista. Il mondo di Pippi, già magico di per sé, ottiene così un supplemento di poesia che lo rende ancora più apptibile, per chi non lo conosce e di certo anche per chi lo ha già apprezzato. Rilegato con copertina rigida.

Questo è il sito ufficiale di Lauren Child: divertitevi con l’autrice (e il film sulla sua vita), con i suoi personaggi e con le attività proposte: lo sapevate che Charlie e Lola – i protagonisti di Mai e poi mai mangerò i pomodori – sono anche in versione cartone animato?

Astrid Lindgren – Lauren Child, Pippi Calzelunghe, Nord-Sud 2008, 212 p., euro 22.