Con le mani nella terra

10 Mag

La collana è “i libri dell’orto” ed è realizzata in collaborazione con l’Orto Botanico e L’Università di Padova; il libro è un invito a scoprire il mondo della botanica e a mettersi in gioco direttamente: un morbido formato quadrato permette di portarsi in giro questo libro-quaderno, di aggiungere annotazioni e osservazioni nelle pagine finali che sono una vera guida alla scoperta.

Il percorso alla scoperta delle piante porta il lettore a curiosare intorno alla fotosintesi, all aproduzione di energia, alla catena alimentar, all’impollinazione, ma anche ad aspetti storici come la febbre dei tulipani e il crollo della fortune nel Seicento, o agli studiosi che nei secoli si sono occupati di botanica, da Plinio il Vecchio a Leonardo, Linneo, Darwin… Parla di piante utili, di adattamento, di rete di comunicazioni intesa come radici e invita a guardare: lo fa innanzitutto colpendo chi sfoglia con un impiato di grandi illustrazioni; sia che disegni scenari ampi, sia che si dedichi ai particolari delle foglie o dei semi, Emanuela Bussolati sa dosare sulla pagina colori e forme per catturare l’occhio e portarlo poi sul testo e infine intorno, nell’ambiente reale. La copertina poi ha un che di tattile che, con ruvidità, dà conto della dimensione del progetto: quella di tenere un contatto dirretto con la natura, di invitare a fare, a mettere un po’ le mani nella terra.

Emanuela Bussolati, Con le mani nella terra, Editoriale Scienza 2019, 89 p., euro 14,90

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: