Lo scrigno incantato

9 Nov

scrigno-incantatoCi piacciono le storie dal sapor di leggenda, quelle che funzionano bene nella lettura ad alta voce e che abbracciano il lettore col loro ritmo e lo tengono lì, insieme alla storia e alla voce di chi legge e a chi ascolta con lui. In più il formato grande dell’albo e le illustrazioni a piena pagina di David Sala, dal sapore klimtiano, permettono di godere appieno di questa narrazione, ancora una volta di gran fascino, come sempre capita quando Chabas e Sala lavorano a quattro mani.

Qui si narra del ritrovamento di uno scrigno magnifico e pesante da parte di un pescatore che subito deve consegnarlo all’imperatore perché così vuole la legge. L’imperatore è potente e tiranno, ma nulla può di fronte alla serratura del prezioso forziere: nessuno riesce ad aprirlo, né il miglior fabbro del regno né l’alchimista e manco la fattucchiera; ad ogni tentativo fallito, fioccano le scudisciate sugli inermi sudditi. Finché si fa chiamare la lince, che ha il dono di vedere attraverso ogni cosa. E la lince, furba come una volpe, si farà gioco del re a proprio vantaggio, lasciandolo ignaro, ignorante e convinto di possedere chissà cosa.

Un libro lussuoso, dal punto di vista delle illustrazioni e nel testo, con la sua riflessione sulla ricchezza, su quel che si possiede, su quel che si pensa di possedere e su come lo trattiamo.

Il sito di David Sala.

Jean-François Chabas – David Sala, Lo scrigno incantato (trad. di Cristina Scalabrini), Gallucci 2016, 32 p.,euro 15

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: