Il cavaliere Panciaterra

17 Ott

Cavaliere-PanciaterraLa genialità buffa di Gilles Bachelet incanta a questo giro con una storia sul valore del tempo, su quel che si può rimandare all’indomani, sulle urgenze che perdono importanza se le si guarda con un po’ più di calma, su quel che è essenziale e quel che no. Per il Cavaliere Panciaterra protagonista, una chiocciola a cui tocca di andare a combattere contro il rivale Cornamolla, è importante sì affrontare l’inevitabile, ma c’è una sequenza di passaggi che non possono essere persi: insomma, non si può uscire dal castello senza aver fatto colazione e ginnastica, essersi lavati e aver risposto ai messaggi (eh!), salutato i bambini, baciato la consorte ed essersi muniti di quanto è necessario (la corazza, ma anche il cestino del pranzo, la tazza per bere). E che dire degli imprevisti che si incontrano per strada? Vorrete mica negare un’indicazione richiesta, non prestare soccorso a chi ne ha bisogno o resistere alla tentazione di lasciare qua e là tracce del proprio folle amore… Per cui il tempo passa e passa anche l’ora della guerra, che non essendo vitale si può rimandare, in un mondo di lumache dove ogni cosa ha il suo momento e dove il cibo, il riposo e gli affetti sono giustamente sacri.

Le illustrazioni sono esilaranti: potete trovare piccoli particolari nascosti che vi faranno sorridere, ridere, sbellicare in un crescendo di risate (vi sfido ad arrivare alla pagina dove confrontate la forma del cestino del pranzo dei due contendenti). Ma Bachelet fa di più: regala ai grandi, a chi è un po’ più sgamato la possibilità di riconoscere tanti altri personaggi che ha adattato al mondo-lumaca, ma che sono riconoscibilissimi. Allora, via: da Elmer a Cappuccetto, dalla signora con la falce ai briganti di Ungerer, da Pomelo a Batman, dagli arazzi di Bayeux a Dumbo, trovate gli omaggi.

Gilles Bachelet, Il cavaliere Panciaterra (trad. di Rosa Vanina Pavone), Il Castoro 2015, 36 p., euro 15

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: