Salvo e le mafie

20 Gen

Più riguardo a Salvo e le mafie

Mescolando linguaggi diversi (un po’ racconto, un po’ graphic novel, più i box di approfondimento nel testo e un’appendice finale più specifica), questo testo riprende temi sociali forti, come già negli altri precedenti titoli della collana “Nomos” che affrontavano i diritti – dei bambini, delle donne, dei lavoratori -, la Costituzione, le tematiche della partecipazione sociale. In questo caso si ripercorre la storia della criminalità organizzata in Italia e i modi per combatterla.

La voce narrante è quella di Salvo che racconta la storia della sua famiglia vissuta in Sicilia: dal bisnonno Bernardo che gestiva il mercato nero degli alimenti e come campiere combatteva le richieste di chi voleva una più giusta divisione delle terre e salari fissati per legge, al nonno che negli Stati Uniti rafforzava i legami coi mafiosi italoamericani ma anche in patria con le bande criminali italiane, fino al padre che sceglie – dopo le stragi del 1992 – di cambiare vita perché suo figlio possa nascere in un ambiente diverso, non dalla parte sbagliata.

Il libro parla di mafia, di camorra e di ‘ndrangheta; ricorda persone come Placido Rizzotto, Peppino Impastato, Pio La Torre, Carlo Alberto Della Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Parla della mafia italoamericana, della Banda della Magliana, del traffico della droga, del riciclaggio, del Maxiprocesso; elenca le stragi; parla delle associazioni antimafia e le leggi contro la mafia; sottolinea come sia possibile essere contro nella vita quotidiana, scegliendo ad esempio capi di abbigliamento non contraffatti o frequentando gli esercizi commerciali in regola con l’emissione di scontrini. Suggerisce insomma, dà spunti per il comportamento di ogni giorno e insieme per farsi curiosi e approfondire a livello storico, tenendo viva la memoria di quel che è accaduto.

Ecco un’intervista all’autore durante la Fiera Più libri più liberi a Roma lo scorso dicembre, in cui racconta com’è nato questo libro. Ed ecco sempre l’autore che legge l’incipit. Questo è il blog dell’illustratore.

Riccardo Guido – ill. Sergio Riccardi, Salvo e le mafie, Sinnos 2014, 63 p., euro 13

Annunci

Una Risposta to “Salvo e le mafie”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Più libri più liberi 2013 / 2 | Le letture di Biblioragazzi - giovedì, 23 gennaio 2014

    […] Sinnos per la collana “Nomos” ha presentato Salvo e le mafie, un testo emotivamente coinvolgente e ricco di informazioni sia sul versante della storia della criminalità organizzata e dei fatti di cronaca mafiosa nel nostro paese, sia sul versante della storia delle varie strategie per combatterla: leggi, associazioni antimafia, magistratura e forze dell’ordine. Quindi un contributo ideale per avviare percorsi personali di ricerca e di riflessione sul fenomeno, e per assumere i comportamenti giusti per contrastarlo con piccole azioni da intraprendere nella vita di tutti i giorni, anche da parte dei lettori più giovani. Un libro composito, e in questo risiede la sua forza, un po’ graphic novel, un po’ saggio storico, politico, sociologico, un po’ romanzo, di cui abbiamo parlato qui. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: