Davì

14 Nov

davi

Torna in libreria il libro di Barbara Garlaschelli uscito nel 2000 nella collana “Frontiere” di EL, che insieme alla collana “Ex Libris” ha nutrito i lettori di allora di storie necessarie in cui rispecchiarsi, narrativa di qualità di cui qualche titolo ormai fuori catalogo trova posto in altre collane, presso altre case editrici. Così noi possiamo festeggiarne il ritorno in libreria e non solo sugli scaffali della biblioteca, dove possiamo sostituire le copie troppo usurate.

Davì è un indiano metropolitano, cresta verde in testa, anelli dappertutto, il cielo come coperta la notte e un centro commerciale e una biblioteca come punti di riferimento. Davì se n’è andato di casa, senza parole, senza rabbia e vaga per una città di cui non sappiamo il nome, sfiorando le persone, i cui sguardi – in intermezzi brevi – ce ne restituiscono l’immagine. Davì cammina con una margherita gialla in mano e racconta della sua infanzia, di sua madre che se ne è andata, di suo padre che non diceva una parola e nulla pareva scuoterlo, di un libraio che non giudica e che ogni tanto gli dà qualche lavoretto da fare. Racconta di Nicla, fuggita di casa pure lei, ma piena di rabbia e di astio che nascondono la paura di rimanere sola. Nicla che gli finisce addosso senza che lui se ne accorga e butta all’aria i libri dello scatolone che tiene in mano e insieme scompiglia quel che lui credeva di sapere e quel che non immaginava: che improvvisamente una persona può dare un senso, che può crescerti dentro un desiderio immenso di proteggere, che faresti qualunque cosa, che percorreresti qualunque strada. Anche quella incerta verso Dublino.

Questo libro in più ci piace perché tra le sue pagine c’è una biblioteca dove Davì può stare a leggere e nessuno lo giudica nè lo caccia e delle bibliotecarie che dicono che la biblioteca è un luogo pubblico ed è di tutti e per tutti.

Il blog dell’autrice.

Barbara Garlaschelli, Davì, Camelozampa 2013, 112 p., euro 9,50

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: