Messaggi da lontano

4 Mag

Più riguardo a Messaggi da lontanoI messaggi a cui fa riferimento il titolo arrivano da lontano nel tempo e nella storia della famiglia di due dei protagonisti; una storia di cui non sono consapevoli perché fa parte delle pieghe della storia di famiglia, di quei fatti abbastanza lontani nel tempo da non essere raccontati, pensando che si possa prescindere in qualche modo dalla terra in cui affondano le radici di ciascuno e crescere senza conoscerle. Pietro e Fiorenzo sono due compagni di classe molto amici che insieme alle 
loro sorelle più piccole Alice e Sibilla costituiscono la Tribù del Coprifuoco, così chiamata perché l’ora di rientro in casa è fissata e obbligata dai rispettivi genitori e nonni, ma non per questo impedisce loro di godersi il tempo libero del pomeriggio, dedicarsi alle proprie passioni (come la scienza e l’osservazione di insetti e animali vari per Pietro) e incuriosirsi davanti a quel che non torna: i cartelli di minacciosi avvertimenti, composti con lettere ritagliate dai giornali, che cominciano ad apparire appesi alla cancellata della vecchia scuola materna ora in disuso, vicino alla quale si ritrovano abitualmente. Come se qualcuno li mettesse lì proprio per loro.

La storia si sviluppa sul filo dei tentativi di capire chi e cosa si nasconde dietro i messaggi, in un intrecciarsi di situazioni diverse. Però… Però tre cose che mi saltano all’occhio immediatamente: il protagonista Fiorenzo viene chiamato Lorenzo nel risvolto di copertina; nessun tredicenne credo direbbe mai chiacchierando con gli amici “apparecchio fotografico”;
qualcuno mi spiega come sia possibile che il padre di Pietro prenda delle “belle craniate” contro il poster di Lorenz che il figlio ha dovuto – per carenza di spazio sui muri tutti occupati da librerie – appendere al soffitto con fili di nylon sottilissimi? Se sta su appeso così, forse non è inquadrato… craniate contro un foglio di carta… Non per far le pulci, ma perché se certe cose saltano all’occhio a una prima lettura, tanto più le noteranno dei giovani lettori attenti.

Il sito dell’autrice, che conosciamo per i suoi romanzi Einaudi per adulti. Il blog dell’illustratrice.


Mariapia Veladiano – ill. di Zosia Dzierzawska, Messaggi da lontano, Rizzoli 2013, 173 p., euro 15

Annunci

Una Risposta to “Messaggi da lontano”

  1. Nicola monaz martedì, 24 gennaio 2017 a 16:42 #

    Tutto bello e vero … ma il finale??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: