Rico, Oscar e il Ladro Ombra

22 Gen

More about Rico, Oscar e il ladro ombra

Io invece mi confondo, guarda un po’. E se tu sei intelligente come dici saprai che nel mondo ci sono tante persone che si confondono, proprio come me.

Che piacevole sorpresa questo romanzo preso per caso tra la pila di quelli da leggere. Si ride con una piacevole leggerezza nell’affrontare argomenti come la diversità, l’handicap, il rapimento di minori, la malattia. Si ride e si trova piacevole questa storia perché si sente che nasce per urgenza dell’essere raccontata così dal suo autore; non per insegnare qualcosa; tanto meno per affrontare di proposito uno dei tanti temi che si ritrovano tra le pagine.

In un quartiere di Berlino, Rico si muove con sicurezza solamente tra le poche strade intorno a casa che gli sono familiari e in cui rischia di non perdersi, dato che – come lui stesso ammette – riuscirebbe a smarrirsi anche nella corsia di un supermercato. Rico, sempre per sua definizione, è un bambino “meno intelligente”, ha un lieve ritardo nell’apprendere, nell’imparare parole nuove (ma ci si applica, riportando definizioni puntuali e buffe nel suo diario che costituisce il testo del romanzo), nel ricordarsi destra e sinistra e nord e sud. Ha anche una predilezione per gli appartamenti altrui: nel suo condominio tutti lo sanno e lo ospitano volentieri, tranne il bisbetico e trasandato signor Orsi. Così ogni tanto Rico va a fare quattro chiacchiere coi ragazzi del secondo piano; innaffia le piante dei vicini in vacanza; passa le serate del venerdì e del sabato a vedere film con la signora Dolci; sogna che sua madre si innamori del nuovo inquilino.

Poi incontra un bambino strano, che gira con un casco in testa perché vede pericoli ad ogni angolo, che sa qualsiasi cosa e che pare anche abbastanza triste. Oscar diventerà suo amico, ne è sicuro, specie quando decidono di trascorrere una giornata insieme lungo il canale. Ma Oscar non si presenta all’appuntamento, anzi viene rapito dal famigerato ladro di bambini che da mesi è l’incubo dell’intera città. Rico allora somma una serie di indizi e cerca di salvare il suo amico.

Dove non tutto è quel che sembra; dove chi sa tante cose ha l’aria infelice; dove molti hanno sensazioni grigie; dove c’è chi inventa storie, ma ha il coraggio di raccontarle solo a un sordomuto; dove a guardar bene si notano molte cose.

Andreas Steinhöfel è l’autore de Il principe meccanico (Salani); questo libro è il primo di una trilogia incentrata sul personaggio di Rico.  E un plauso alla traduzione dove finalmente si legge una parola come “tette” in un libro per ragazzi, non per scriverla per forza, ma perché è così e ci sta bene (e siamo solo a pagina 17 e sono quelle della mamma del protagonista. Se avete problemi, siete avvertiti).

Andreas Steinhöfel – ill. di Peter Schössow, Rico, Oscar e il Ladro Ombra (trad. di Chiara Belliti), Beisler 2012, 211 p., euro 13

Annunci

2 Risposte to “Rico, Oscar e il Ladro Ombra”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Rico, Oscar e i Cuori Infranti | Le letture di Biblioragazzi - martedì, 22 ottobre 2013

    […] se già Rico Doretti e il suo diario avevano conquistato i lettori con il primo volume della serie Rico, Oscar e il Ladro Ombra, si ripetono ancora raccontando una nuova avventura. Si ride come nel precedente; si ride lieve […]

  2. Rico, Oscar e la pietra rapita | Le letture di Biblioragazzi - martedì, 30 dicembre 2014

    […] lettori hanno imparato a conoscere, dislocazioni e inquilini. Li abbiamo conosciuti alle prese col ladro ombra e poi con i guai della mamma di Rico nella seconda avventura; li ritroviamo identici e insieme […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: