Pensieri di Manon D. su me stessa e su alcuni altri argomenti

7 Nov

More about Pensieri di Manon D. su me stessa e su alcuni altri argomenti

Dall’avvento del “Diario di una schiappa” si susseguono testi ammiccanti che propongono ai giovani lettori avventure di coetanei sotto forma di diari con disegni, fumetti, post-it, scarabocchi, appunti scritti come a mano e che pagano pegno  al libro di Kinney anche quando avrebbero qualcosa da dire dalla loro.

Qui la voce e la penna sono di Manon D., quattordicenne di molta inventiva ed ironia, alle prese con una madre dal morale sottoterra e la lacrima facile e con la nuova famiglia del padre (tra cui ovviamente un’insopportabile sorellastra). Il racconto della sua estate (vacanze in Normandia, amicizia con una nonna fuori dagli schemi, conquista del simpatico nipote dei vicini, scoperta di Parigi in agosto) è mediato dal materiale da disegno che si porta sempre dietro: colori, illustrazioni, fumetti e storyboard improvvisati contribuiscono a farne un interessante punto di osservazione al di là del testo in sé (a cui si può obiettare di essere frammentario, a volte troppo rapido nel risolvere le vicende, ecc.).

Questo infatti è il diario di una ragazza multitasking, di una nativa digitale. Che manda sms (e usa la mai banale scusa del “devo buttar giù che mi finisce la ricarica”); posta foto sulla bacheca dell’amica; accarezza l’idea di fare un blog; modifica le fotografie con l’aggiunta di fumetti e effetti vari, ci intrattiene con l’avatar della madre; giustifica gli orrendi caratteri della copertina dei “Pensieri” di Pascal dicendosi che lui, poverino, mica poteva scaricare OpenOffice; comunica con testo, colori, immagini, illustrazioni, riferimenti a musica, film, videogiochi e fa pure uno studio statistico 😉

Il sito dell’autrice.

Due appunti: mi accorgo di fare sempre più spesso attenzione a come “suona” il testo. Così mi fermo a chiedere (a me e a chi è attorno, o al telefono, in quel momento)se davvero certe espressioni si usino o meno. Ecco, “studiare matematica è importante se dopo voglio prendere architettura”, forse anche no. Seconda cosa… no, niente. Il luogo comune me lo tengo per me.

Sophie Dieuaide, Pensieri di Manon D. su me stessa e su alcuni altri argomenti (trad. di Anthi Keramidas), 235 p., euro 14,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: