Il pentolino di Antonino

15 Dic

Al Pentolino di Antonino devo riconoscere il merito, tra le altre cose, di avermi introdotto al significato di resilienza in psicologia ovvero, in parole povere, avete presente quando diciamo che, dopo un’esperienza traumatica qualcosa si è rotto in noi? Bene, non tutto è perduto perchè spesso qualcuno si autoaggiusta.
Il pentolino di Antonino parla di questo: dell’universo affettivo e dei facilitatori che aiutano Antonino a uscire dal disagio. Lo fa attraverso una storia disegnata in maniera essenziale e delicata che riesce a caratterizzare personaggi e situazioni.
Antonino viene presentato come un bambino che trascina sempre con sè un pentolino che un giorno, chissà come e perchè, gli cade in testa. Allora tutto cambia e Antonino non è più come gli altri. Nonostante le sue buone qualità tutti vedono in lui solo l’anomalia del trascinarsi dietro un pentolino che ingombra e fa rumore. Così Antonino si arrabbia perchè “il pentolino gli complica la vita”. […] “Pochi si accorgono che Antonino deve faticare molto più degli altri per farcela” e la sua frustrazione non viene compresa, lui si mette il pentolino in testa per nascondersi e sparire e tutti si dimenticano di lui. Ma un giorno si avvicina a lui una donna che svela di avere anche lei in tasca un pentolino, solo più piccolo e meno ingombrante del suo e gli insegna come conviverci. Prima di lasciarlo gli dona una saccoccia, in cui mettere il pentolino non per nasconderlo ma per portarlo con più agio. Così Antonino riprende la sua vita in mezzo agli altri.

Al libro viene abbinato il Quaderno Pedagogico Educazione, pentolini e resilienza (a cura di Marco Ius e Paola Milani), uno strumento per insegnanti, educatori e genitori che propone un approccio teorico alla resilienza, un approfondimento sulle dimensioni del testo e delle attività pratiche da realizzare con i ragazzi e con gli adulti.
Isabelle Carrier, Il pentolino di Antonino, Kite edizioni 2011, 40 p., 16 euro. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: