L’inverno d’Italia

19 Mag

More about L'inverno d'Italia

Descrizione dal sito della Coconino : Una tragedia rimossa e dimenticata. Una pagina vergognosa della nostra storia. Davide Toffolo fa rivivere a fumetti la memoria di circa 300mila cittadini sloveni rastrellati e deportati in vari campi di concentramento in Italia dal regime fascista di Mussolini a partire dall’autunno del 1941.

Dire che questo è un fumetto di cui c’era bisogno può risultare quasi scontato, ma è drammaticamente vero. Davide Toffolo, con il suo tratto asciutto ci conduce nel campo di Gonars, in provincia di Udine, dove attraverso lo sguardo e le vicende di due bambini lì internati ci parla di una storia dimenticata, o meglio, volutamente rimossa. Quando si parla della seconda guerra mondiale si tende sempre a pensare che certe cose gli italiani non le hanno fatte, erano i nazisti a farle, gli “italiani brava gente” non si sono occupati di cose come i campi di concentramento…ma purtroppo non è così, anche noi gli abbiamo avuti, anche noi abbiamo deportato famiglie e intere popolazioni. Forse non siamo stati feroci come i nazisti, ma le nostre responsabilità ci sono. E nasconderle non serve, certe cose si ha il dovere di ricordarle, nella speranza che il ricordo ci preservi dal commetterle ancora.

Chiudono il volume alcuni disegni realizzati dagli artisti sloveni internati nel campo, che sono conservati presso il  Museo di storia contemporanea della Slovenia di Lubiana.

Davide Toffolo, L’inverno d’Italia, Coconino, 2011, € 14, pp. 152

Annunci

Una Risposta to “L’inverno d’Italia”

Trackbacks/Pingbacks

  1. L’inverno d’Italia | ItaliaON - venerdì, 20 Mag 2011

    […] Descrizione dal sito della Coconino : Una tragedia rimossa e dimenticata. Una pagina vergognosa della nostra storia. Davide Toffolo fa rivivere a fumetti la memoria di circa 300mila cittadini sloveni rastrellati e deportati in vari campi di concentramento in Italia dal regime fascista di Mussolini a partire dall’autunno del 1941. Dire che questo è un […]… Vai alla Fonte dell’Articolo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: