La battaglia del sole

4 Mag

More about La battaglia del sole
“Quando una cosa è scomparsa è scomparsa” disse Jack testardo (…) “Nemmeno questo è semplice come credi” disse il Drago.”Perché qualsiasi cosa sia stata al mondo lascia un’impronta, un’eco, un profumo, uno spirito. Ciò che è distrutto è anche reclamato. Ciò che è perduto aspetta di essere trovato. “

Per tutti quelli che sono in crisi d’astinenza da L’alchimista, per quelli che senza John Dee non sanno più stare, vi presentiamo questo interessante romanzo di Jeanette Winterson appena uscito.

Siamo nel 1600 a Londra e il giovane Jack è un ragazzo come tanti, orfano di padre, che aspetta con ansia il suo compleanno per ricevere in dono il piccolo spaniel nero che la madre gli ha promesso. Il giorno del suo compleanno viene però rapito e condotto nella casa Oscura, dimora del Magus, uno strano personaggio che crede  che Jack sia il mitico “Ragazzo radiante”, grazie al quale potrà finalmente compiere “l’ Opera”: trasformare l’intera Londra in oro.

Un romanzo che parla di alchimia e lo fa, a differenza dei libri di Flamel, ponendo l’accento sulla metamorfosi interna dell’alchimista e quindi su quest’arte intesa come mezzo per migliorarsi, per trovare l’oro all’interno di noi. E poi c’è John Dee, l’alchimista della Regina Elisabetta, che questa volta veste i panni del buono.

A metà romanzo compare anche Argenta,  protagonista del precendente libro della Winterson  “Argenta nel tornado del tempo” (non  indispensabile per comprendere le vicende) che aiuterà Jack nella sua impresa affrontando insieme a lui  antichi nemici.

Una lettura avvincente, scorrevole e con interessanti punti su cui riflettere: insomma un buon libro per ragazzi!

Jeannette Winterson, La battaglia del sole (trad. di Fabio Paracchini), La Nuova Frontiera junior 2011, 304 p., euro 17

Una Risposta a “La battaglia del sole”

Trackbacks/Pingbacks

  1. La battaglia del sole | ItaliaON - giovedì, 5 Maggio 2011

    […] “Quando una cosa è scomparsa è scomparsa” disse Jack testardo (…) “Nemmeno questo è semplice come credi” disse il Drago.”Perché qualsiasi cosa sia stata al mondo lascia un’impronta, un’eco, un profumo, uno spirito. Ciò che è distrutto è anche reclamato. Ciò che è perduto aspetta di essere trovato. “ Per tutti quelli che sono in […]… Vai alla Fonte dell’Articolo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: