Argilla

19 Mar

More about ArgillaAspetto da due settimane di recensire questo libro di Almond. Ho voluto lasciarlo sedimentare un po’ dopo la lettura perché ha mosso dentro di me molte cose insieme, come ogni libro di quest’autore dove l’incontro col diverso, e in questo caso con la paura,  la cattiveria, il male  aprono una prospettiva particolare. Non esiste forma censoria nei libri di Almond, laddove altri si fermerebbero di fronte ad argomenti ritenuti “troppo” per i ragazzi a cui il libro si rivolge. Ma non esiste un “troppo”, esiste semplicemente la vita, il mondo con le sue diverse sfaccettature, con le sue domande, con la ricerca di risposte che a volte non arrivano, con quello che ci può far paura che spesso non è solo fuori, ma dentro di noi.

Anche in questo caso, tutto comincia con l’incontro del protagonista con un “diverso”: Strambo in modo bello o che ti fa venire i brividi?

Siamo in una cittadina inglese degli anni Sessanta. Davie ha tredici anni e assomiglia a tutti i tredicenni: ha un migliore amico – Geordie – con cui fa il chierichetto e raggranella mance ai matrimoni e ai funerali, fuma di nascosto, rivaleggia con una banda di cui fa parte il temuto quanto sbeffeggiato Mouldy e finge disinteresse per le ragazze. Finché arriva Stephen Rose, del quale le varie voci dicono che sia stato espulso dal seminario, che suo padre sia morto in circostanze poco chiare e sua madre sia rinchiusa in manicomio. Il fatto che David venga a vivere con una vecchia parente, da tutti conosciuta come Mary la Matta, non depone certo a suo favore. Quando Geordie decide di avvicinare il ragazzo e usare le strane voci riguardanti la sua espulsione dal seminario per incutere paura alla banda di Mouldy, Stephen sceglie di condividere con Davie il suo progetto. Bravissimo a creare statuette con l’argilla, vuole infondere – tramite una serie di rituali che compie in una caverna – la vita a una nuova creatura che da argilla diventerà reale: una creatura che dovrà essere bella, forte, senza difetti, con bacche e semi a delineare i particolari: Lo stiamo piantando come fosse un giardino – dice Stephen – Lo riempiamo delle sorgenti della vita. E questo… – Solleva il medaglione – Questo diventerà la sua anima.

Questo è il sito di Almond. In questo video l’autore stesso parla del suo libro.

David Almond, Argilla (trad. di Maurizio Bartocci), Salani 2010, 220 p., euro 13, ebook euro 9,99

Annunci

Una Risposta to “Argilla”

  1. Caterina mercoledì, 24 marzo 2010 a 12:00 #

    David Almond tra gli autori, insieme a Jutta Bauer per l’illustrazione, ha vinto il premio Hans Christian Andersen 2010, assegnato dalla giuria dell’Ibby.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: