Aspetta!

10 Giu

Audrey, wait! è la canzone che qualunque giovane musicista vorrebbe aver scritto, che qualunque gruppo nato tra i banchi di scuola vorrebbe tirar fuori dal cilindro per salire sulla scena e conquistare la ribalta musicale. Audrey, wait! è la canzone che tutti canticchiano per strada, in macchina, che passa alla radio in continuazione, che risale le classifiche fino alla prima posizione. Audrey, wait! racconta la storia di un amore finito, di una ragazza che lascia il suo innamorato e lui ci scrive sopra una canzone partendo proprio da quell’Aspetta! che le grida dietro mentre lei scende le scale per non tornare più. Una storia vera. Come sono reali Evan, l’autore della canzone, e Audrey, la protagonista che è voce narrante del libro, la cui vita viene messa totalmente sottosopra dal successo che ha la canzone che parla di lei. Tutti la cercano (fan, fotografi, giornalisti), qualcuno le chiede autografi, qualcuno la insulta, molti la inseguono, pensando di conoscerla: ma cosa sanno veramente di lei? Come possono immaginare quale sia il vero motivo da cui è nata la canzone? Audrey non è più libera di fare nulla, forse nemmeno di innamorarsi davvero di qualcuno che va oltre l’apparenza e le parole di una canzone da tre minuti e quarantanove secondi. Meno forte di Tutto accadde in una notte (forse per il fatto di essere a voce unica), è un altro libro “musicale” dove ogni titolo di capitolo è in realtà il verso di una canzone e la trama si dipana a ritmo di rock.

Robin Benway presenterà questo libro a Rimini, al Festival Un mare di libri sabato 21 giugno. Al libro è legato un concorso per mettere in musica il testo della canzone del libro: www.mtv.it/aspetta.

Robin Benway, Aspetta!, Rizzoli 2008, 316 p., euro 16,50.

Una Risposta a “Aspetta!”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Crystal della strada | Le letture di Biblioragazzi - lunedì, 16 giugno 2014

    […] questo indirizzo. È proprio quello che si può fare con tanti bei romanzi usciti qualche anno fa (Aspetta!, In viaggio verso di me e molti altri) dove la musica la faceva da […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: