Chi siamo

Questo blog nasce dall’esperienza biennale di Biblioragazzi. Nel 2008, arrivati al secondo compleanno del blog-mamma, abbiamo deciso di staccare la pagina “Letti per voi” per farla diventare più ampia e soprattutto più funzionale.

Il nuovo blog vuole essere un contenitore che parla soprattutto di libri per ragazzi e di tutto ciò che ci gira intorno: fumetti, film, opere teatrali… tutto ciò che succede, insomma, quando il libro si fa altro e incontra altre dimensioni: leggere un testo, dunque, ma anche leggere le immagini, la musica. Abbiamo pensato di organizzare i post in categorie per età (in modo da rendere davvero funzionale la consultazione), affiancate da altre categorie, quali eventi e – appunto – dal libro al…

L’intento è quello di proporre non solo novità o di fare segnalazioni, ma di provare realmente a fare critica, dicendo cosa ci è piaciuto e cosa no, cosa è troppo simile e cosa è davvero innovativo, cosa ci può ispirare un’attività, cosa c’è di buono in Italia e all’estero. Ovviamente lasciando spazio alla voce di tutti coloro che vorranno lasciare commenti e impressioni, per discutere e scambiarci opinioni.

Abbiamo ottenuto la collaborazione di molti illustratori: grazie a loro, ogni mesi il blog avrà una nuova testata e ci permetterà di mettere in vetrina tanti talenti italiani, più o meno conosciuti.

Il team ormai collaudato di Biblioragazzi si allarga per offrire maggiore esperienza, diversi punti di vista, molteplici competenze. La soddisfazione di aver creato in due anni un blog che ottiene quotidianamente tra le 300 e le 400 visite ci fa ben sperare in questa nuova avventura in cui vogliamo puntare le luci sulla letteratura per ragazzi e cercare di darle uno spazio non solo marginale, come spesso capita nel nostro Paese.

Nel 2011, abbiamo ricevuto il Premio Andersen  - Protagonisti della promozione della cultura e della lettura, con questa motivazione “Per l’idea e la progettazione di un blog dedicato ad adulti e ragazzi. Per saper consigliare, in modo attento e competente i più importanti libri pubblicati. Per aver saputo coinvolgere in poco tempo il mondo dei giovani lettori e quello legato alla letteratura per l’infanzia, sapendo mantenere il contatto diretto con i “luoghi” della lettura”

Valeria Baudo (valeria.baudo(at)libero.it)

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali a Parma con una tesi dal titolo I ragazzi in biblioteca: la prospettiva italiana a confronto con esperienze internazionali (http://hdl.handle.net/1889/443). Attualmente lavora presso METID_Politecnico di Milano come community manager. I suoi interessi di ricerca sono rivolti all’interazione tra ragazzi e nuove tecnologie. E’ autrice del libro “Come cambiano i servizi bibliotecari per ragazzi“, Milano, Bibliografica, 2008. Sta conseguendo il dottorato di ricerca QUA_SI presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.
Blog personale:  http://socialmediacurious.wordpress.com/

Gian Maria Leone (gm.leone(at)gmail.com)

526531_10151406585132319_1231713256_nLaureato in Scienze dell’Educazione,si occupa di ragazzi da diversi anni, come insegnante di giocoleria, animatore ed educatore. Ha ideato e condotto progetti di promozione alla lettura per biblioteche e scuole. Ha fatto parte della redazione della rivista Fuorilegge,La Lettura Bandita di cui ha curato il sito internet. E’ tra gli ideatori del concorso di lettura “ImBOOKiamoci“. Attualmente lavora presso il Dipartimento Cultura del Comune di Fossano.

Caterina Ramonda (cate.ramonda(at)libero.it)cate

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Parma, si occupa di promozione della lettura ed è responsabile delle attività delle biblioteche dell’Unione del Fossanese (Cuneo). Va in giro per l’Italia ad incontrare i ragazzi per parlare di libri, e bibliotecari e insegnanti per parlare di libri, lettura e ragazzi. Scrive su Andersen e Biblioteche Oggi, per cui cura la rubrica “La biblioteca per ragazzi” ed è tra i redattori di  Fuorilegge.   Ha pubblicato La biblioteca per ragazzi raccontata agli adulti (Bibliografica, 2011) e La biblioteca per ragazzi (Bibliografica, 2013). Fa parte del comitato scientifico per la scelta dei libri del progetto in Vitro del Centro per il Libro e la Lettura.

Collaborano con noi:

Anna Meta (annameta@alice.it)

Laureata in Filosofia, perfezionata in Letteratura per ragazzi e Biblioteconomia, si occupa da molti anni di educazione, letteratura e biblioteconomia per ragazzi. Ha collaborato con ”il Pepeverde” quale redattrice e lavorato al Centro di Documentazione della Coop quale consulente per percorsi educativi e bibliografici.

Gaia Margutti (Uggiosamai)
Laureata in Scienze della Comunicazione, ha progettato e tenuto laboratori di educazione ai media per bambini e ragazzi in provincia di Rimini. E’ redattrice per la casa editrice Kowalski (Feltrinelli) ed è una inguaribile appassionata di libri illustrati.

Hanno collaborato con noi:

Valeria Patregnani (valeria.patregnani@gmail.com)

Laureata in Lettere Classiche, ha frequentato la Scuola Speciale per archivisti e bibliotecari e la Scuola Vaticana di biblioteconomia. Dal 2000 lavoravaleria_patregnani1.jpg a Bologna presso la sezione ragazzi della biblioteca Sala Borsa. Nell’ambito del volontariato è vice presidente dell’associazione Ibby Italia, in cui è rappresentante per AIB.

 

24 Risposte a “Chi siamo”

  1. emanuela bussolati sabato, 9 agosto 2008 a 12:02 #

    grazie della recensione del Coraggio di essere coraggiosi. E complimenti per la chiarezza e la facilità di orientamento del sito. Auguri!
    Emanuela

  2. domenico barrilà domenica, 21 settembre 2008 a 15:23 #

    Ringrazio anch’io per l’essenzialità e la precisione, ma soprattutto per l’impegno complessivo nei riguardi dell’editoria per ragazzi.
    Domenico Barrilà

    Ps. vi chiedo la cortesia di correggere il mio cognome sul blog

  3. Simona Maiozzi giovedì, 27 novembre 2008 a 20:09 #

    Complimenti !
    E’ un piacere trovare siti come il vostro con i quali condividere la passione per la promozione della lettura.
    Un cordiale saluto
    Simona Maiozzi
    Lettrice espressiva – Referente Progetti di Promozione della lettura

  4. Francesca Capelli martedì, 9 dicembre 2008 a 11:25 #

    Sono Francesca Capelli, autrice per ragazzi e traduttrice di “Le lacrime dell’assassino”. Ho letto la vostra recensione e vi ringrazio, anche se sono “soltanto” la traduttrice! Ma è un libro che mi ha emozionato molto e lo sento anche un po’ mio, pensate che quando lo vedo in libreria mi emoziono di più di quando, accanto, c’è un libro di cui sono autrice.
    Saluti e buon lavoro

  5. Sara Delmonte venerdì, 6 febbraio 2009 a 12:07 #

    …bello scoprire un sito così….
    complimenti…per il sito e soprattutto per le letture proposte…
    buona vita
    Sara

  6. Ryo martedì, 17 febbraio 2009 a 20:43 #

    Finalmente il sito che cercavo da molto tempo! Sono un traduttore giapponese e volevo conoscere i libri per bambini scritti dagli autori italiani per proporre alle case editrici del mio paese con le mie traduzioni. Ora leggerò vostri articoli attentamente… grazie per il bellissimo progetto!

  7. Lucia Feoli mercoledì, 25 febbraio 2009 a 00:38 #

    Complimenti per il sito! Sono arrivata qui cercando recensioni di “Sei passi per conquistare una ragazze” di Sophie McKenzie… e a parte i bei commenti sul “mio” libro (come Francesca,sento un po’ miei i libri che traduco…) sono rimasta piacevolmente colpita dalla serietà e completezza del blog. Tornerò volentieri… ancora complimenti a tutti.
    Lucia Feoli
    Traduttrice per EL-Einaudi Ragazzi

  8. grazia sabato, 7 marzo 2009 a 12:35 #

    Il vostro sito mi ha etusiasmata! Cerco libri adatti alla mia bimba di 6 anni e grazie alle vostre recensioni sono riuscita ad orientarmi. A presto

  9. Silvietta martedì, 31 marzo 2009 a 14:09 #

    Ciao a tutti,
    mi chiamo Silvia e sono un’esemplare quasi quarantenne di una specie in via di espansione: la matrigna.
    Infatti, prima dei due fagotti che ho generato col mio amato maritone di seconda mano (cioè divorziato), nella mia vita era entrata già la sua bimba di cinque anni.
    Perchè vi ammorbo col nostro albero genealogico extralarge?
    Perchè in questi anni ho dovuto affrontare più volte una spinosa questione: come spiegare la separazione dei genitori a figli, figliastri, amichetti dei figli e dei figliastri.
    E spesso ci siamo imbattuti in genitori che ci frequentavano a fatica perchè erano in difficoltà a rispondere alle domande dei loro figli dopo la contaminazione con la nostra famigliastra.
    Così dopo un discreto tirocinio raccontatorio sul campo, ho deciso di mettere per iscritto quello che mi ero inventata di volta in volta per spianare le rughe a forma di punto interrogativo su fronti di tutte le età. Ne è uscita una specie di fiaba che ho poi rivisto con una pedagogista per verificare di non aver detto troppe scemenze.
    A questo punto avete capito, no?
    Cerco un’anima pia che la illustri e ho pensato che forse attraverso il vostro bellissimo sito sarei riuscita a contattare e commuovere un bravo artista..
    Grazie
    Silvia

  10. caterinacomi venerdì, 3 aprile 2009 a 15:21 #

    Salve, mi chiamo Caterina Comi, sono mamma di due bambini e anche psicologa e psicoterapeuta.
    Ho pubblicato “Storie per fare le cose”, libro destinato ai genitori di storie e storielle per bambini. Sono le storie che mi sono servite per superare i momenti critici, di fretta e mille cose che noi mamme abbiamo sempre da fare, e i nostri figli si oppongono “al flusso” con le loro richieste di attenzione, le loro esigenze e loro opposizioni.
    Io ho trovato questo sistema, mi invento una storia, possibilmente con loro protagonisti, possibilmente attinente alla cosa che devono fare e si supera il momento senza dover ricorrere ad azioni d forza! Ecco queste sono le mie storie, le mie dritte da passarsi tra mamme, babbi, nonni, educatori…
    Ho aperto anche il blog del libro dove si trova la prima storia, quella per lavarsi i denti, http://storieperfarelecose.wordpress.com/ e mi farebbe piacere una vostra visita, magari uno scambio di link.
    Qui i dati del libro http://www.pascaleditrice.it/modules.php?op=modload&name=books&file=index&req=view_book_details&bkid=68&highlight=storie+per+fare+le+cose

    Grazie per l’attenzione
    Caterina Comi

  11. Anna Castagnoli giovedì, 4 giugno 2009 a 23:33 #

    Che bello questo blog! Grazie. Domani lo metto subito tra i links di Figure dei Libri. Per qualsiasi aiuto o collaborazione non esitate a chiedere. Ricordate che io vivo a Barcellona (se vi servono contatti con illustratori spagnoli, notizie d’oltralpe…).
    Un saluto caro
    Anna

  12. paola sabato, 27 giugno 2009 a 23:12 #

    Vi ringrazio perchè mi aiutate a scegliere le storie “per mia figlia” (questa è la scusa ufficiale) e mi piacciono molto le recensioni di Caterina. E quando posso vado in una libreria per bambini vicino casa che è un luogo incantato fatto di pochissimi metri quadri, affollato da pile di libri ovviamente, musica classica e giochini di qualità…che fortuna essere mamma!

  13. Debora Tinelli sabato, 14 novembre 2009 a 16:59 #

    Buonissimi consigli soprattutto per gli adolescenti e i giovani, un pubblico sempre difficile da catturare.

  14. Emily and Her Little Pink Notes lunedì, 24 maggio 2010 a 12:10 #

    Ciao sono capitata sul vs blog perchè cercavo recensioni per David Levithan e Sarah Dessen (che adoro)…io sono molto appassionata di YA (less young and more adult), non sono una educatrice nè una mamma, sono semplicemente un’avida lettrice che vive con la testa sempre tra le nuvole o in una storia.
    Ho appena aperto un blog :

    http://lamiatestafralenuvole.wordpress.com/

    in mi focalizzo sulle “giovani adulte” (aka io)

  15. Michele martedì, 14 settembre 2010 a 12:41 #

    Davvero un bel sito, probabilmente il migliore di quelli relativi alla letteratura per ragazzi!

  16. Valeria B. martedì, 14 settembre 2010 a 16:00 #

    Arrossiamo :-P

  17. Gian Maria martedì, 14 settembre 2010 a 16:12 #

    Troppo buono ;-)

  18. Wilma sabato, 6 novembre 2010 a 15:36 #

    Va bene lo farò, ma prima vi leggo e poi commento
    In bocca al Ministro!
    Wilma

  19. Josè Pascal martedì, 7 dicembre 2010 a 14:37 #

    Sera,

    scrivo per passione con lo pseudonimo di Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía) e navigando sul web mi son imbattuto felicemente nel suo interessante blog.

    Volevo segnalarLe la mia iniziativa “culturale e senza scopo di lucro” dal titolo “In Parole Semplici” http://parolesemplici.wordpress.com/mi-presento/ .

    Definisco questo blog “In parole semplici” come “una scatola di latta virtuaculturale dove vengono custoditi pensieri, ricordi e semplici storie”.

    Per avere maggiori informazioni sui contenuti trattati clicchi qui: http://parolesemplici.wordpress.com/inserisci-nella-scatola/

    Con grande piacere La invito a collaborarare e inviare i suoi preziosi contributi in particolar modo nella sezione L’ANGOLO DEGLI ILLUSTRABOCCHI.

    Spero di ricevere quanto prima una letterina nella mia casella di posta inparolesemplici@gmail.com

    Resto a sua disposizione.
    Buona serata

  20. Silvia Borando martedì, 7 dicembre 2010 a 18:48 #

    Un po’ in ritardo vi ringrazio moltissimo per le belle recensioni dei miei libretti! Sono contenta che il piccolo Giulio si sia divertito :-)
    Complimenti per il vostro sito e buon lavoro!

    Silvia

  21. Christene Buerstatte giovedì, 20 gennaio 2011 a 04:29 #

    I really like your writing style, great info , thanks for posting : D.

  22. Nadia Nicoletti domenica, 27 marzo 2011 a 21:13 #

    Vi ringrazio di cuore per la recensione del mio nuovo libro “Lo sai che i papaveri…”. Sono contenta che vi sia piaciuto. Complimenti per il sito! Siete bravissimi e state svolgendo un lavoro importante per la diffusione della lettuta tra i bambini.
    Un caro saluto.
    Buona Primavera!

    Nadia Nicoletti

  23. carla ida salviati martedì, 20 marzo 2012 a 16:08 #

    Grazie davvero per la recensione al libro ” Mario Lodi maestro”, che ho curato. E bravissimi per questo blog che seguirò con attenzione. Peccato che l’estensore (estensrice?) della scheda non abbia conosciuto direttamente “una scuola così”: certo di Mario Lodi ce n’è uno solo, ma di insegnanti che lo hanno seguito e hanno voluto imparare da lui, ce ne sono stati. Non tantissimi, purtroppo è vero. Chissà che, leggendo quelle pagine lontane ma – come anche il gentile recensore osserva – così moderne nel metodo, qualche insegnate non voglia confrontarsi con la didattica attiva. In fondo, la tipografia in classe era assai vicina alle LIM, e la corrispondenza tra scuole lontane alla posta elettronica. E anche ai blog, come questo… Auguri! Carla Ida Salviati

  24. Bérénice Capatti giovedì, 16 maggio 2013 a 08:17 #

    Grazie di aver parlato del mio lavoro. Mi è sembrato di alzarmi dalla scrivania, andare ad aprire la finestra e lì trovare uno sguardo. Uno sprone prezioso. E complimenti per il blog davvero necessario.
    Bérénice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.205 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: