Il ballo delle piume

24 ago

More about Il ballo delle piumeSardi l’ho incontrato quando avevo dieci anni. Ricordo che subito il suo nome mi è sembrato ridicolo, ‘Pier – maria’… Eravamo in classe e ce l’avevano appena presentato. “Maria è il nome di una ragazza” ho pensato. Per fortuna non l’ho detto forte. Invece Raimondo (che era già in classe con me) è scoppiato a ridere. Piermaria si è avvicinato, calmo, e gli ha rotto un dente con un pugno.

Leggo le prime righe e mi sembra di aver davanti Alberto Arato che parla di isole  o di giardini. Mi ritrovo a delle lezioni di qualche anno fa, quando ci portava a spasso per i luoghi nella letteratura per ragazzi. I luoghi di questo romanzo stanno a cavallo del tempo: un edificio, un tempo una villa nobiliare che custodisce un segreto dal 1809, oggi un liceo. Frequenta questa scuola Leo, quindici anni, quaranta chilometri di curve pomeridiane per raggiungere la palestra dove si allena nella società di ginnastica, una lista di dubbi e insicurezze su se stesso, sul crescere, sul mondo. La stessa scuola dei suoi  amici Giovanna e Raimondo, di Piermaria che fa il bullo dalle elementari, da Kevin, con la faccia da bullo beneducato che però sa far male davvero, da Federica, così altera, così distante e così improvvisamente appassionata alla vecchia storia che grava sulla scuola. Il liceo Fedozzi-Ghislieri (in memoria di un amore di duecento anni prima) nasce dal lascito delle famiglie al Comune, ma – alla vigilia del ballo che ogni cinque anni anima la scuola – vacilla: sembra infatti che il preside e il sindaco siano d’accordo per una vendita del parco e dell’edificio. Coinvolti dall’ultima discendente delle famiglie, Federica e Leo si trovano ad organizzare insieme ai compagni una sorta di resistenza, scontrandosi con altri ragazzi della scuola, scoprendo alcuni segreti e insieme il sapore della tradizione e della storia che avvolge la loro scuola.

Il sito di Alberto Arato. Il sito della casa editrice Lapis.

Unica nota: sapendo quanto sono “sensibili” i ragazzi a ogni indicazione su contenuto, fascia d’età e simili forse avrei evitato di evidenziare in quarta di copertina “un romanzo di formazione per ragazzi e ragazze da leggere con la testa e con il cuore”. Che sia un romanzo di formazione piace saperlo a noi grandi; i giovani lettori leggono una storia, sperando che piaccia.

Alberto Arato, Il ballo delle piume, Lapis 2012, 219 p., euro 11,50

About these ads

Una Risposta to “Il ballo delle piume”

  1. Alessandra venerdì, 24 agosto 2012 at 09:51 #

    forse non ero dell’umore giusto quando l’ho cominciato. ora che lo vedo recensito mi chiedo se non sarei dovuta arrivare fino in fondo alle sue pagine per riuscire ad apprezzarlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.588 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: