Nei guai

16 ago

More about Nei guaiQuesta storia ebbe inizio quando l’aquilone di Leo finì tra i rami d’un albero.

Non è proprio l’albero mangia-aquiloni di Charlie Brown, ma il rosso aquilone di Leo non vuole comunque saperne di tornar giù. Bloccato.  Così Leo tira su l’altra scarpa e poi il gatto e una scala e un secchio di vernice e, in un crescendo di rabbia per l’assurdità della situazione, persino la bicicletta,  il lavello della cucina e porte, bestie, navi, fari, persino i pompieri desiderosi di dare una mano. L’albero è saturo. Allora il bambino prende una piccola sega, prende la mira e torna a giocare col suo aquilone. E il resto dell’albero…

L’inconfondibile tratto di Jeffers in un albo che si presta a diventare un’app. A quando la traduzione italiana di The heart and the bottle? Il sito dell’autore.

Oliver Jeffers legge il suo albo (“Stuck, by me” !): 

Oliver Jeffers, Nei guai (liberato dai guai e tradotto da Zoolibri), Zoolibri 2012, 32 p., euro 15

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.509 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: